5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Champions League del 10 Aprile 2015

scommesse champions league
bonus benvenuto

Una partita, 90 minuti (o più…) che possono valere una stagione. Spesso si abusa di questo termine, ma il ritorno dei quarti di finale di Champions League è sicuramente un incontro che per molti può valere una carriera, soprattutto quando come nel caso della Juventus c’è da ribaltare un risultato che all’andata non è stato affatto positivo.
Se nella giornata di ieri sono passate le squadre favorite alla vigilia (Real Madrid e Borussia Dortmund, quest’ultimo in maniera a dir poco roccambolesca!), i tifosi bianconeri sperano di essere i primi a passare da “sfavoriti”, mentre nell’altro quarto di finale tra PSG e Barcellona l’esito è, almeno sulla carta, più in bilico dato il 2-2 dell’andata e l’importante assenza di Messi tra gli spagnoli.

Vediamo allora le quote offerte per i match di oggi da William Hill.

Juventus – Bayern Monaco
Sicuramente per i tifosi della Juve non è una buona notizia il fatto che William Hill anche nella gara di ritorno veda favorito il Bayern Monaco (2.40 contro il 2.87 dei bianconeri e il 3.30 del pareggio), ma è una quota decisamente comprensibile contando sopratutto la prestazione offerta all’andata dai bavaresi, capaci di dominare la Juventus e di meritare pienamente la vittoria. Alla squadra di Conte servirà sicuramente una prestazione di tutt’altro spessore rispetto a quella vista in Germania, e l’assenza di Vidal e Lichsteiner per squalifica (tra i migliori in campo nella gara di andata) non semplificherà certo le cose. Per i bianconeri è vitale non prendere goal, ma William Hill vede favorito il Goal (1.66) sul No Goal (2.10), infatti il risultato esatto con la quota più bassa è l’1-1 (7.00) mentre il 2-0 per la Juventus, che sarebbe il risultato minimo per arrivare ai supplementari, è quotato ben 17.00.
Grande equibrio nelle quote per Under e Over 2.5, entrambe quotate 1.90. Anche per quanto concerne il primo marcatore, William Hill vede meglio i giocatori del Bayern Monaco (Muller con 5.50 la quota più bassa, mentre il primo dei bianconeri è Quagliarella con 7.50).
Non si può sicuramente obiettare molto alle quote offerte da William Hill, in virtù del risultato acquisito dai tedeschi all’Allianz Arena e soprattutto delle differenze viste in campo nella gara di andata: sembra difficile infatti che i tedeschi, data la grande esperienza accumulata in Europa (due finali negli ultimi 3 anni, non proprio roba da poco), si facciano intimorire dall Juventus Stadium: i bianconeri al contrario mancano da molti anni a questo livello della massima competizione europea ed è probabile che, come del resto già successo nella gara di andata, paghino l’inesperienza e la poca abitudine a giocare certe gare, da qui l’eventualità che il Bayern Monaco possa fare risultato anche a Torino, sfruttando soprattutto la possibilità di coprirsi e ripartire in contropiede approfittando del fatto che la Juve dovendo segnare almeno due goal probabilmente sarà costretta a sbilanciarsi in avanti.
E’ probabile che entrambe le squadre segnino, ad esempio un 2-1 per il Bayern è quotato a 9.00 mentre lo stesso risultato ma a favore dei bianconeri è quotato a 11.00.
Va ricordato che la Juventus non è mai riuscita a ribaltare una sconfitta per 2-0 nei turni a eliminazione diretta della Champions League, in più lo stesso Conte ha sempre detto che quest’anno lo scopo dei bianconeri era scoprire “dove” potessero arrivare in Europa e capire quale fosse il gap con le grandi d’Europa, tra cui il Bayern va sicuramente annoverato (non per niente è stato finalista lo scorso anno ed è sempre stato considerato tra le favorite per questa edizione sin da inizio stagione), per cui l’eliminazione della Juventus per mano dei tedeschi (che peraltro hanno vinto il proprio campionato con ben 6 turni di anticipo!) non sarebbe disonorevole data la forza dimostrata per tutta la stagione dai Ribery & compagni.

bonus benvenuto

Barcellona – PSG
William Hill vede molto favorito il Barcellona a 1.33 contro il 5.00 del pari e addirittura il 9.00 del PSG. In parte queste quote sono dovute allo stesso discorso fatto per Juventus e Bayern Monaco, ovvero la differente esperienza in campo europeo tra le due squadre, dove il Barca negli ultimi anni è arrivato sempre molto avanti nella competizione mentre il PSG è tutto sommato una “cenerentola”, nonostante il grande parco di campioni che i parigini possono schierare in formazione. Va detto però che per gli spagnoli c’è il dubbio Messi, infortunatosi all’andata: la presenza o meno dell’argentino in campo può inevitabilmente spostare gli equilibri, anche se comunque il Barca non manca certo di alternative di qualità per sostituire eventualmente la propria punta di diamente.
Per la squadra di Villanova c’è il grosso vantaggio di aver segnato 2 reti in trasferta (2-2 infatti il risultato ottenuto a Parigi), e notoriamente dal Camp Nou è difficile uscire indenni e soprattutto senza subire reti, del resto gli ottavi di finale contro il Milan hanno dimostrato come gli spagnoli in casa e sospinti dal proprio pubblico possano essere una corazzata. Anche per questo match il Goal (1.72) è favorito sul No Goal (2.00), comprensibile visto il calibro degli attaccanti in campo: attenzione alle quote su chi segnerà, ad esempio per il Barca il marcatore con la quota più bassa (dopo Messi) è Pedro, ma anche lui è in dubbio per un infortunio. Per il PSG ovviamente il marcatore con la quota più bassa è Ibrahimovic, che sicuramente avrà grande voglia di rivalsa dato che la sua esperienza al Barcellona, seppur condita da molti goal e dalla vittoria della Liga, non è probabilmente tra quelle che ricorda con più piacere.
Date le quote molto alte, puntare sul pareggio o addirittura sul PSG può essere un azzardo che vale la pena tentare, ma la giocata va fatta possibilmente prima che siano dipanati i dubbi sulla presenza o meno di Messi, perchè è alquanto probabile che in caso di assenza della “Pulce”, i bookmaker ritocchino leggermente le quote dando qualche chance in più ai parigini che, va ricordato, hanno comunque in panchina Carlo Ancelotti, che al contrario di molti suoi giocatori, in fatto di Champions ha molta esperienza e potrebbe anche riuscire nel colpaccio di eliminare l’armata spagnola.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *