5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 14 e 15 Aprile 2013

Serie A tim

Dopo gli anticipi di ieri che hanno decretato come per il Siena ci sia ancora speranza di salvarsi (grazie alla vittoria per 3-2 su un Pescara invece ormai sempre più in Serie B) e come la Fiorentina non voglia affatto mollare il treno Champions League, tra oggi e domani abbiamo diversi altri match importanti per le zone di alta e bassa classifica e grazie al calendario ci troviamo con due match in particolare di grande fascino e importanza per la classifica: Milan – Napoli e Lazio – Juventus. La partita di Milano può dire molto sulla qualificazione diretta alla prossiam Champions League ma al tempo stesso può anche dare una svolta al campionato qualora il Napoli non facesse punteggio pieno e la Juventus riuscisse invece a espugnare l’Olimpico, dove però in questa stagione sia contro la Lazio che contro la Roma non ha raccolto molte soddisfazioni.
Per quanto riguarda invece la parte bassa della classifica, match clou di giornata è sicuramente il derby Genoa – Sampdoria, con i rossoblu chiamati a rispondere alla vittoria del Siena (così come proverà a fare anche il Palermo contro il Bologna).

Vediamo allora i match in programma quest’oggi e le relative quote offerte da William Hill.

Palermo – Bologna
Si parte subito all’ora di pranzo con una sfida fondamentale per i rosanero: la vittoria del Siena sul campo del Pescara costringe infatti il Palermo a portare a casa i 3 punti contro un Bologna decisamente più tranquillo in classifica (12esimo con 37 punti, a +10 proprio da Palermo e Genoa che aprono la zona retrocessione).  I padroni di casa sono favoriti a 2.00 contro il 3.20 del pareggio e il 4.00 del Bologna, arrivano da due vittorie consecutive come non era mai successo in questo campionato e dopo il ritorno di Sannino hanno riacceso le speranze di salvezza. Il Bologna però ha già dichiarato battaglia, la squadra di Pioli vuole i 3 punti per arrivare alla fatidica quota 40 punti (storicamente considerata la “quota salvezza” per il campionato di Serie A), ma la situazione di classifica molto più felice di quella dei rosanero potrebbe comunque portare il Bologna a non giocare con il coltello tra i denti. E’ sicuramente un match aperto, il Bologna ha messo in mostra grandi prestazioni nell’arco del campionato mentre il Palermo nelle ultime partite ha finalmente fatto vedere qualcosa di buono, in particolare con Ilicic e Miccoli (favorito come primo marcatore, quotato a 5.00) in gran spolvero: a nostro avviso alla fine il Palermo riuscirà a prevalere, consigliamo quindi la puntata sull’ “1” o, per chi preferisse puntare sulle reti, sul Goal (quotato 1.90 alla pari del No Goal).

Cagliari – Inter
Dopo le (ennesime) vicende-stadio, questo match di si giocherà a Trieste, quindi è sicuramente poco da considerare il “fattore campo”, anche se proprio a Trieste il Cagliari era quasi riuscito a fare lo scherzetto alla Juventus nel girone di andata lo scorso dicembre. L’Inter non arriva certo col morale molto alto al match, sia per il 4-3 subito dall’Atalanta sia per l’ultimo infortunio subito da Cassano che ha seguito quello di Palacio, si trova quindi con l’attacco praticamente decimato e difatti non è un caso che le quote per le due squadre siano molto vicine, con l’Inter favorita a 2.60 contro il 2.80 del Cagliari e il 3.10 del pareggio. Sicuramente i nerazzurri hanno più necessità di punti: al momento sono a -8 dal terzo posto del Milan, ultimo posto utile per l’accesso alla Champions League, ma sperano di sfruttare lo scontro diretto tra Napoli e Milan e magari anche il match Lazio – Juventus per superare porprio i biancocelesti ed entrare almeno in zona Europa League, anche se la vittoria della Fiorentina di ieri probabilmente complica ulteriormente i piani di Stramaccioni.
Il Cagliari da parte sua è piuttosto tranquillo in classifica, è 11esimo con 39 punti e anche se non ha ancora raggiunto i già citati 40 punti si trova a +12 dalla terzultima a 7 giornate dalla fine, non certo una situazione troppo rischiosa. Per le diverse motivazioni quindi a nostro avviso l’Inter riuscirà a incassare i 3 punti, nonostante il momento non certo brillante nè come forma nè come fortuna. Consigliamo il “2”, che offre anche come detto la quota piuttosto interessante di 2.60.

Parma – Udinese
Grande attesa per questa partita, non tanto per la classifica quanto perchè preannuncia spettacolo e si spera non deluda le attese: i padroni di casa sono favoriti a 2.00 contro il 3.20 del pari e il 4.00 dei bianconeri. Entrambe le squadre sono piuttosto tranquille (Parma decimo a 39 punti, Udinese nona con 45 punti) e giocheranno senza grandi pressioni, anche se chiaramente i ducali cercheranno i punti necessari a raggiungere la salvezza praticamente matematica superando i 40 punti complessivi. Il Parma ha costruito gran parte delle sue gioie in casa, dove ha raccolto 8 delle sue 10 vittorie in questa stagione perdendo solo 2 volte (con Napoli e Catania), quindi per i friulani sarà difficile uscire dal Tardini con il bottino pieno.
Per il tipo di partita però può non convenire puntare sull’esito finale: dato che comunque entrambe le squadre giocheranno abbastanza “spensierate”, secondo noi conviene puntare sul “Goal” (1.90 , stessa quota anche per il No Goal), anche in virtù delle statistiche molto simili delle due compagini: entrambe le squadre hanno subito 39 goal, in attacco invece l’Udinese ne ha segnati 41 e il Parma 39, risulta quindi probabile che in un match senza grosse tensioni entrambe le difese possano concedere diverse occasioni.

Genoa – Sampdoria
Prendiamo quanto detto per Parma – Udinese e capovolgiamolo completamente per ottenere le parole adatte per Genoa – Sampdoria, match che è attesissimo ma non certo per la spensieratezza della partita! Il derby della Lanterna infatti può essere molto importante per i rossoblu, che avranno il parziale vantaggio di giocare sapendo già anche il risultato del Palermo (impegnato alle 12.30 con il Bologna). Il Genoa è favorito a 2.40 contro il 3.00 della Sampdoria e il 3.20 del pari, ma ha anche il peso del risultato sulle sue spalle. Sebbene la Sampdoria infatti non sia troppo tranquilla (14esima a 36 punti) il Genoa sta peggio con il suo penultimo posto a 27 punti e la necessità di rispondere al Siena vincente con il Pescara 3-2 (e quindi ora a quota 30 punti), inoltre se il Palermo vincesse con il Bologna i rossoblu potrebbero avere maggior pressione in una partita che già di suo è carica di tensione, come ogni derby che si rispetti. Le due squadre arrivano entrambe molto male a questa partita, in particolare il Grifone che fino a qualche giornata fa sembrava relativamente tranquillo rispetto a Siena e Palermo si è trovato improvvisamente invischiato nella lotta per non retrocedere, raccogliendo solo 2 punti nelle ultime 6 partite, peraltro proprio negli scontri con Palermo e Siena, attuali dirette concorrenti nella lotta per non retrocedere.
La Sampdoria non può certo considerarsi tranquilla, ma con una vittoria potrebbe al tempo stesso mettersi almeno parzialmente al sicuro e al tempo stesso inguaiare gli eterni rivali cittadini, con la possiblità di vendicare quanto successo l’8 maggio 2011 quando la vittoria del Genoa nel derby in pieno recupero inguaiò i blucerchiati che poi retrocessero a fine stagione.
Difficile anche per questo match puntare sull’esito finale, meglio forse puntare sul Goal (1.90, stessa quota anche per il No Goal) o sui marcatori: come primo marcatore Borriello con 6.50 è quello con la quota più bassa, mentre per la Sampdoria troviamo Eder con 8.00, mentre Borriello marcatore in qualsiasi momento è quotato 2.50, per la Sampdoria invece Icardi è quotato 2.75.

Torino – Roma
Anche in questo caso ci troviamo con quote molto vicine tra loro, con la Roma favorita a 2.40 contro il 2.87 del Toro e il 3.30 del pareggio. Per i giallorossi come spesso accaduto in questo campionato c’è stato in settimana un insieme di dubbi e polemiche (in particolare relative a Osvaldo), ma essendo una situazione avvenuta spesso durante l’anno non dovrebbe portare grossi scompensi. A entrambe le squadre servono punti (il Toro è a 36 punti e vuole allontanarsi dalla zona calda, la Roma invece è settima a 48 punti e vuole rimanere agganciata alla lotta per l’Europa League, anche se ha ancora la possibilità di qualificarsi anche tramite la Coppa Italia). Proprio la Coppa Italia potrebbe distrarre parzialmente la Roma, che mercoledì giocherà contro l’Inter il ritorno (la gara di andata finì 2-1 per i giallorossi) e ha quindi ottime possibilità di raggiungere in finale la Lazio, garantendosi o quasi un’entrata di riserva in Europa League anche se non vincesse poi la coppa nazionale (la Lazio al momento si sta già qualificando con la posizione in campionato e quindi il posto della vincitrice della Coppa Italia in Europa League verrebbe assegnato all’altra finalista). Vista quindi la maggior necessità di punti per il Torino e anche le difficoltà della Roma sia come “polemiche” che come infortuni, non ci sembra troppo utopistico puntare su una vittoria dei granata.

Chievo – Catania
Chievo favorito a 2.30 contro il 3.00 del pari e il 3.40 del Catania, su questa partita non c’è molto da dire: i veronesi sono a 35 punti e quindi pericolosamente vicini al terzetto Siena – Palermo – Genoa, mentre il Catania è ottavo con 46 punti. Per quanto i siciliani possano avere qualche mira di qualificazione in Europa League (distano solo 4 punti dal settimo posto dell’Inter), il Chievo dovrebbe entrare in campo con motivazioni ben maggiori, dato che se per il Catania la zona europea è comunque un sogno, seppur tangibile, per il Chievo raggiungere la quota salvezza e allontanarsi da possibili rischi è decisamente più realistico e urgente, pertanto le differenti motivazioni (e il fatto di giocare in casa) dovrebbero bastare ai gialloblu per portare a casa i 3 punti.

Milan – Napoli
Senza dubbio il match più atteso di giornata, complice anche il posticipo a lunedì dell’altra partita di cartello tra Juventus e Lazio.
Il Milan complice il fatto di giocare in casa è favorito a 2.05 contro il 3.20 del pari e il 3.75 del Napoli, ma a nostro avviso le quote forse sono un po’ troppo favorevoli al Milan, che dovrà fare a meno di Balotelli e si gioca in questa partita molto della propria stagione, dato che una vittoria degli azzurri metterebbe praticamente in cassaforte il secondo posto per la banda di Mazzarri. Il Milan quindi ha sicuramente un grosso peso sulle spalle in questa partita avendo di fatto solo un risultato su tre, mentre al Napoli che è a +4 sul “diavolo” potrebbe andare tutto sommato bene anche un pareggio, anche in virtù del fatto che  nel prossimo turno il Milan andrà a Torino ad affrontare la Juventus, con un altro turno quindi non semplice.
Per il Napoli ovviamente questa partita non ha solo valenza per il secondo posto, ma anche in chiave tricolore: una vittoria metterebbe comunque pressione alla Juventus impegnata contro la Lazio, mentre non riuscire a portare a casa i 3 punti da Milano compilcherebbe ancor di più le residue speranze scudetto di Cavani & c, che sperano invece di avvantaggiarsi dal calendario che metterà di fronte alla Juventus prima la Lazio, poi il Milan e infine il Torino nel derby della Mole.
Data la forza dimostrata dai due attacchi non stupisce che il Goal sia favorito sul No Goal (1.70 contro 2.05), come primo marcatore abbiamo El Sharaawy e Pazzini a 5.50 e Cavani a 6.00 (mentre El Sharaawy e Pazzini marcatori in qualsiasi momento sono quotati a 2.25, Cavani invece 2.10).
Entrambe le squadre arrivano all’incontro in un ottimo periodo di forma, non è escluso che alla fine ci scappi un pareggio che per quanto servirebbe poco a entrambe potrebbe comunque far contento il Napoli, che se da un lato rischierebbe di allontanarsi ulteriormente dal primo posto (a cui comunque molti degli azzurri sembrano ormai non credere più, almeno nelle interviste) dall’altro metterebbe una mezza ipoteca sul secondo posto, con un margine che rimarrebbe di +4 a 6 giornate dalla fine e come detto con un Milan che deve ancora far visita alla Juventus. Non per niente lo stesso Allegri ha definito lo scontro di oggi un match point per il secondo posto per il Napoli.

Lazio – Juventus
Juventus favorita a 2.00 contro il 3.30 del pari e il 3.80 della Lazio in un match che si annuncia alquanto combattuto, per diversi motivi. Prima di tutto la Juventus contro la Lazio quest’anno ha avuto ben poche soddisfazioni, venendo eliminata dalla Coppa Italia e raccogliendo all’andata solo un punto, principalmente per merito di un Marchetti che quando vede i bianconeri quest’anno sfoggia sempre prestazioni eccezionali. In secondo luogo all’Olimpico come già accennato la Juventus quest’anno ha raccolto ben poche soddisfazioni, anche contro la Roma infatti è uscita sconfitta, oltre che nella semifinale di Coppa Italia persa per 2-1. La voglia di rivalsa dei bianconeri contro la Lazio quindi è piuttosto alta, in più la squadra di Conte vorrà riscattare l’uscita dalla Champions League patita contro il Bayern Monaco, così come allo stesso tempo la Lazio vorrà riscattare l’eliminazione dall’Europa League subita dai turchi del Fenerbache.
Per quanto riguarda la classifica, lo scontro è importante per entrambe: la Juventus cercherà di mantenere il suo distacco sul Napoli mentre la Lazio vorrà mantenersi salda in zona Europa League: in tal senso sicuramente per entrambe può essere un vantaggio giocare sapendo già i risultati delle rispettive concorrenti, ma questo aspetto andrà valutato attentamente prima di scommettere, ad esempio se il Napoli dovesse uscire con solo 1 punto (o nemmeno quello) da Milano, la Juventus potrebbe giocare leggermente più rilassata forte del suo vantaggio in classifica, quindi le chance di una vittoria laziale probabilmente aumenterebbero.
Per chi preferisse puntare sui marcatori o sulle reti, il Goal e il No Goal sono quotati entrambi 1.90, in questo senso i precedenti in stagione non aiutano dato che in campionato è finita 0-0 (No Goal) ma in Coppa ad esempio il ritorno è finito 2-1, quindi con Goal. Come primo marcatore il favorito è Quagliarella insieme a Vucinic (5.50) mentre il primo laziale è Klose (6.00): va ricordato che tra infortuni e squalifiche entrambe le squadre non potranno schierare le difese titolari, quindi le probabilità di Goal risultano più alte (per quanto si affrontino la prima e la quarta miglior difesa del campionato, rispettivamente con 20 reti subite la Juventus e 37 la Lazio).
A meno di non voler puntare una schedina multipla consigliamo comunque di attendere almeno l’esito di Milan – Napoli prima di puntare su questo match, anche perchè in virtù di tale partita le quote su Lazio – Juventus potrebbero variare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *