5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 23, 24 e 25 Febbraio 2013

Serie A tim

Giornata “tosta” principalmente per due motivi: il derby di Milano, a cui le due squadre arrivano con morali abbastanza opposti (il Milan lanciatissimo in Serie A e reduce dalla vittoria contro il Barcellona, l’Inter che ultimamente in campionato stenta e ha anche la grana dell’infortunio occorso a Ranocchia in Europa League), e ovviamente lo scontro a distanza tra Juventus e Napoli che nel prossimo turno si affronteranno poi nello scontro diretto del San Paolo, fatto che rende molto importanti i rispettivi impegni con Siena e Udinese: riuscendo a conservare l’attuale vantaggio di 4 punti infatti la Juventus potrebbe arrivare un po’ più tranquilla alla partita del 1 marzo, al contrario se il Napoli riuscisse ad avvicinarsi metterebbe molta pressione ai bianconeri, che già l’hanno un po’ “scampata” nello scorso turno quando dopo la sconfitta con la Roma il Napoli non è andato oltre a uno 0-0 casalingo con la Sampdoria.

Vediamo allora le quote per questo turno messe a disposizione da William Hill. Teniamo presente che anche questo turno si gioca su 3 giorni, e contrariamente al solito ci sarà solo un anticipo al sabato e due partite il lunedì (tra cui proprio Udinese – Napoli).

Sabato 23 Febbraio

Palermo – Genoa
Unica partita in programma quest’oggi, ma che per la condizione di classifica assume decisamente grande interesse e rilevanza. Il Palermo, pur favorito a 2.10 (contro il 3.10 del pari e il 3.60 del Genoa) ha un bisogno di punti ormai disperato, perchè complice il cambio di marcia del siena sotto la gestione Iachini, i rosanero si trovano ora all’ultimo posto in classifica con 19 punti, a -2 da Siena e Pescara e a -6 proprio dal Genoa che con i suoi 25 punti rappresenta al momento la prima squadra fuori dalla zona retrocessione. Per il Palermo quindi oggi c’è la duplice necessità di fare punti e al contempo rallentare quella che è la “lepre” per le squadre in zona retrocessione. Il Palermo potrebbe inoltre cercare di sfruttare i difficile impegni del Siena (impegnato a Torino contro la Juventus) e del Pescara (giocherà lunedì a Roma contro la Lazio) per levarsi dall’ultimo posto in classifica.
E’ chiaro che invece una sconfitta dei rosanero rischierebbe di complicare notevolmente la salvezza, sia ai rosanero che alle sue attuali “compagne di sventura” Siena e Pescara, dato che in caso di affermazione del Genoa rischierebbero di trovarsi tutte e 3 con un discreto distacco dalla zona salvezza (da cui al momento comunque Siena e Pescara sono a -4, quindi non vicinissime).
Il Palermo in questo campionato ha vinto solo 3 volte, però in tutti e 3 i casi giocava in casa, all’andata a Genova finì 1-1: qualche possibilità di ottimismo per i rosanero c’è, anche se forse un altro pareggio sembra più probabile visto che il Palermo non riesce quasi mai a non subire gol (con 39 reti subite è la seconda peggior difesa del campionato), inoltre il pari potrebbe tutto sommato andar bene al Genoa.

Domenica 24 Febbraio
Quote generalmente equilibrate questa domenica, in parte per squadre di metà classifica che si affrontano senza particolari problemi di punti e quindi con maggiori possibilità di giocarsela a viso aperto (ad esempio Sampdoria – Chievo) e in parte per match dove entrambe le squadre hanno bisogno di punti ma per obiettivi opposti (come per esempio in Bologna – Fiorentina).
Si tratta quindi in generale di un turno non molto facile da pronosticare e non solo per la presenza del derby, però le incognite sui risultati sono bilanciate da quote allettanti.

Sampdoria – Chievo
Squadre appaiate in classifica a 29 punti (la Samp partiva però da -1) e al momento piuttosto tranquille dato che si trovano a +8 sulla zona retrocessione aperta dal Siena, Sampdoria e Chievo possono giocare senza particolari patemi in questo match che vede favoriti i blucerchiati a 2.05 contro il 3.10 del pari e il 4.00 del Chievo.
Visto che nessuna delle due squadre giocherà probabilmente con il coltello tra i denti, ci sembra probabile un match con Goal da entrambe le parti ed eventualmente anche un Over 2.5

Atalanta – Roma
Dopo la vittoria contro la Juventus, la Roma cerca conferme in questo match che la vede favorita a 2.50 contro il 2.90 dell’Atalanta e il 3.10 del pareggio, quote che rendono questo match il più equilibrato di giornata (anche rispetto al derby!). In questo caso il distacco in classifica è abbastanza ampio, la Roma è ottava con 37 punti mentre l’Atalanta è quindicesima con 27 punti e quindi maggior necessità di fare risultato dato che è a +6 sulla zona retrocessione, un margine abbastanza buono (anche considerando che Siena e Pescara hanno due impegni difficili con Juventus e Lazio) ma non certo “di ferro”.
All’andata vinse la Roma per 2-0, l’Atalanta però ha costruito in casa gran parte della sua classifica (su 8 vittorie, 5 tra le mura amiche), tuttavia con i giallorossi lo score è negativo sia in generale (18 vittorie a 8, due pareggi) che negli ultimi 5 scontri diretti (4 vittorie per la Roma, 1 per l’Atalanta). I problemi per i giallorossi potrebbero essere un’eccessiva euforia dopo la convincente vittoria con la Juventus e la maggior fame dell’Atalanta che ha più bisogno di punti di Totti e compagni, ma la voglia di dimostrare che l’affermazione all’Olimpico dello scsorso turno non è stata un caso potrebbe portare la squadra di Andreazzoli a conquistare i 3 punti.

Bologna – Fiorentina
Situazione di classifica opposta per le due squadre, con il Bologna 16esimo a 26 punti (+5 sulla zona retrocessione) e la Fiorentina sesta a 43 punti. Sicuramente l’occasione più ghiotta la hanno i viola, che anche per le motivazioni che possono avere da questo turno sono dati per favoritia 2.30 contro il 3.10 del Bologna e il 3.20 del pari. La squadra di Montella può infatti cercare di “sfruttare” il derby di Milano per sorpassare almeno una tra Inter e Milan e riportarsi in zona coppe europee. Più difficile il sorpasso alla Lazio che essendo impegnata in casa con il Pescara non dovrebbe farsi sfuggire i 3 punti, ma Jovetic e soci grazie alla bella vittoria per 4-1 contro l’Inter nello scorso turno si sono pesantemente rilanciati in chiave coppe europee e non vorranno certamente vanificare il tutto in questa domenica che sulla carta è loro favorevole dato il contemporaneo derby che leverà forzatamente punti ad almeno una delle due milanesi.
Di contro il Bologna non vorrà certo cedere il passo facilmente dato che ha bisogno di punti in chiave salvezza (il margine di +5 non è certo una cassaforte, anche se difficilmente Siena e Pescara ridurranno il distacco in questo turno per loro difficile) ma se i viola giocano come hanno dimostrato di saper fare in questa stagione dovrebbero portare a casa i 3 punti, dato che il Bologna pur avendo alcune individualità di spicco come Diamanti e Gilardino non sembra avere nel complesso una rosa all’altezza di quella dei viola. All’andata a Firenze finì 1-0; dato che la Fiorentina sembra in ripresa dopo un periodo di appannamento a nostro avviso ci sta puntare sul “2”.

Parma – Catania
Similarmente a quanto visto per Sampdoria – Chievo, si tratta di una partita che non ha praticamente nulla da dire in chiave classifica: è vero che per il Catania può significare il superamento dei 40 punti, considerati la “soglia salvezza” nella maggior parte dei campionati, ma tutte e due le compagini sono molto tranquille in classifica. Il Parma è decimo a 32 punti, il Catania addiritutra settimo a 39, per questo match William Hill vede favorito il Parma (complice anche il fattore campo) a 2.10 contro il 3.10 del pari e il 3.75 del Catania. Considerato il ruolino di marcia dei ducali in casa (6 vittorie, 5 pareggi e solo 1 sconfitta, con il Napoli) e quello meno lusinghiero del Catania in trasferta (2 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte) ci sentiamo di appogiare l'”1″ consigliato da William Hill.

bonus benvenuto

Juventus – Siena
Partita ovviamente molto importante per l’alta classifica, il match ha due facce: da un lato le quote che dicono Juventus favorita a 1.22 contro il 6.00 del pari e addirittura il 13.00 del Siena, dall’altro invece i fatti che dicono ad esempio che il Siena è l’unica squadra imbattuta allo Juventus Stadium, inoltre Conte sembra intenzionato a schierare una formazione rimaneggiata avendo alcuni giocatori importanti in diffida per non rischiare cartellini gialli che costringerebbero poi a rinunciare a pedine importanti nel match con il Napoli, sembra quindi che la panchina aspetti Barzagli e Chiellini (recuperato, ma diffidato). A centrocampo nonostante i cartellini sembra saranno in campo sia Pirlo che Vidal, e specialmente il cileno che fa del gioco aggressivo e di corsa la sua arma principale potrebbe essere limitato dal rischio di un cartellino che gli farebbe saltare il match del San Paolo.
Non va poi dimenticato che la Juventus contro la Roma non ha certamente convinto, al contrario il Siena dopo il cambio di allenatore sta ottenendo grandi risultati e arriva a questa partita dopo aver conquistato gli scalpi di Inter e Lazio con punteggi anche piuttosto rotondi e con un Emeghara in gran spolvero.
I bianconeri di Torino non dovranno quindi assolutamente prendere sottogamba questa partita, dove date le quote molto alte potrebbe valer la pena rischiare la puntata ad esempio sul pareggio (risultato verificatosi anche l’anno scorso proprio a Torino) vista l’accattivante quota di 6.00.

Cagliari – Torino
Terzo match (dopo Sampdoria – Chievo e Parma – Catania) con “poco da dire” in questa giornata, il Cagliari è 14esimo a 28 punti e il Torino 11esimo con 31, c’è il rischio che la partita faccia parlare più per le vicende legate allo stadio Is Arenas che hanno portato all’arresto di Cellino che non per quanto succederà in campo.
Complice anche il fatto di giocare a porte chiuse e quindi senza la spinta del pubblico, a nostro avviso questo è il classico match da scialbo 0 a 0 (quotato 8.00) senza particolari occasioni da gol, con un pareggio che andrebbe comunque bene a entrambe le squadre consentendo di mantenere la posizione tranquilla in classifica senza rischiare infortuni.

Inter – Milan
Il derby di Milano è sempre, già di per se, una partita con molti significati e ovviamente con la rivalità tipica dei derby, accentuata dal fatto che sia il derby italiano che mette in campo complessivamente più coppe e scudetti, fattore che ovviamente innalza l’attesa. Come se non bastasse la “classica” tensione da derby, in questo caso abbiamo Milan e Inter quasi appaiate in classifica (Milan 44, Inter 43), Balotelli da poco arrivato al Milan dopo essere stato croce e delizia dei tifosi dell’Inter per diversi anni…e in più come non bastasse, arriva pure in pieno periodo elettorale! I bookmaker chiaramente non si fanno troppo influenzare dai fattori esterni e guardando solo (o quasi) alle questioni di campo, William Hill da per favorito il Milan a 2.30 contro il 3.10 dell’Inter e il 3.20 del pari, numeri che trovano chiaramente una facile lettura nel diverso percorso di avvicinamento a questo match, che per L’inter consta di 3 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte tra campionato e Europa League, mentre per il Milan conta 5 vittorie, 2 pareggi e 0 sconfitte tra campionato e Champion’s League con ciliegina sulla torta l’impresa di mercoledì con il 2-0 inflitto al Barcellona. Attenzione però che proprio le energie impiegate per battere gli spagnoli potrebbero poi mancare magari nel secondo tempo del derby: è pur vero che l’Inter ha giocato poi giovedì in Europa League, ma con la qualificazione già in tasca e una formazione più rimaneggiata, quindi a livello di condizione fisica i nerazzurri potrebbero essere favoriti soprattutto nell’ultima frazione di gara.
Grande equilibrio nel confronto “storico” degli ultimi anni, con 17 vittorie per parte e 11 pareggi, mentre la storia recente degli ultimi 5 derby dice 2 vittorie per il Milan e 3 per l’Inter, queste ultime però proprio relative agli ultimi 3 derby disputati (2 però in Coppa Italia). E’ curioso come dopo Ibrahimovic, l’Inter si ritrovi ancora una volta contro uno dei suoi ex idoli, ma in questo caso può essere un fattore ancor più determinante: Balotelli spesso ha dimostrato di patire, a livello caratteriale, le situazioni difficili, e quindi un’eventuale accoglienza molto negativa da parte degli interisti potrebbe innervosirlo…un pensierino alla scommessa “Cartellino rosso nella partita”, dove il Sì è quotato 2.37 (contro l’1.53 del No) può valere la pena di farlo, del resto non è un caso se questo tipo di scommessa non è solitamente presente su William Hill ma è stato reso disponibile per il derby!

Lunedì 25 Febbraio

Udinese – Napoli
Quote molto equilibrate per questo match che vede il Napoli favorito a 2.40 contro il 3.00 dell’Udinese e il 3.20 del pareggio. Anche i precedenti fanno presagire un match equilibrato (7 vittorie l’Udinese, 6 il Napoli, 8 pareggi, mentre negli ultimi 5 scontri diretti si contano 2 vittorie per parte e un pari). Sicuramente influirà su questa partita anche il risultato di Juventus – Siena di domenica, infatti in caso di vittoria della Juventus il Napoli non potrà assolutamente permettersi passi falsi per arrivare allo scontro diretto del primo marzo con un margine di distacco ristretto. Difficile però capire “cosa” potrebbe pesare di più nella testa del Napoli, dato che ad esempio la scorsa settimana hanno avuto la grossa occasione di andare a -2 dalla Juventus ma si sono fatti bloccare sullo 0-0 dalla Sampdoria pur giocando in casa, impegno sulla carta più facile di quello di oggi con la sempre ostica Udinese, mentre in occasioni dove il Napoli non poteva fare passi falsi si è dimostrato spesso più concentrato portando a casa l’obiettivo (basti anche pensare alle partite di Champion’s League dell’anno scorso).
I partenopei hanno decisamente confermato la volontà di puntare forte verso lo scudetto anche con le partite di Europa League, dove non si sono certo dannati l’anima e infatti hanno subito 5 goal senza segnare, e nel ritorno è stato anche tenuto a riposo Cavani. Proprio per quanto riguarda gli attaccanti questa sfida promette una bella sfida tra Cavani (18 goal) e Di Natale (14 goal), difficile non aspettarsi almeno una rete per parte (Goal favorito a 1.80 rispetto all’1.95 del No Goal), anche se l’Under 2.5 è comunque favorito sull’Over (1.70 contro 2.05) ma questo soprattutto in virtù dell’ottiam difesa del Napoli (con 21 reti subite è la seconda miglior difesa del campionato).

Lazio – Pescara
Match decisamente difficile, per il Pescara, non per niente le quote dicono 1.28 per la Lazio, 5.00 per il pari e 11.00 per il Pescara, con la Lazio che arriva sì dalla brutta sconfitta patita contro il Siena ma anche con il morale alto dopo la vittoria in Europa League e il passaggio del turno, inoltre in casa i biancocelesti hanno sempre fatto molto bene (anche in Coppa Italia dove hanno battuto la Juventus). L’unico precedente tra le due squadre è il match di andata concluso 3-0 per la squadra di Petkovic,  a nostro avviso anche la partita di ritorno seguirà un copione simile anche perchè il Pescara con ben 51 (!) reti subite è la peggior difesa del campionato e sembra davvero improbabile che l’attacco della Lazio non metta a segno reti contro gli abruzzesi, anche se con 35 goal i biancocelesti sono quelli che hanno segnato meno goal tra le prime 6 squadre in classifica. Data la quota piuttosto bassa sulla Lazio, può essere preferibile puntare sulle reti: il No Goal è favorito a 1.66 contro il Goal (2.10), ma a nostro avviso è preferibile puntare sull’Over 2.5 (1.57, contro il 2.30 dell’Under) che ci sembra leggermente più sicuro.
Per chi vuole rischiare qualcosa in più, l’Over 3.5 è quotato 2.62: è sicuramente difficile come esito, ma più si è verificato ad esempio in 2 delle ultime 5 partite del PEcara (le sconfitte per 2-3 con il Bologna e per 6-0 contro la Sampdoria).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *