5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 25 Novembre 2012

Serie A tim
bonus benvenuto

Dopo il 3-1 del Palermo sul Catania nel derby etneo (con probabile grande gioia di Gasperini, dato che il derby è costato più volte la panchina ai suoi predecessori), scendono oggi in campo altre 6 partite di Serie A, in quella che è probabilmente la giornata col calendario più spezzettato che si ricordi nel massimo capionato, infatti seguiranno poi due partite domani e una addirittura martedì, per uno “spezzatino” senza precedenti e forse fin troppo esagerato.

Poichè Napoli e Inter scenderanno in campo domani e la Lazio martedì, le uniche due squadre nelle prime 5 a giocare oggi sono la Fiorentina e la Juventus, entrambe in trasferta rispettivamente contro Torino e Milan. Per Inter, Napoli e Lazio ci sarà quindi il vantaggio di giocare nei prossimi giorni conoscendo già i risultati delle proprie “vicine” di classifica.

Vediamo allora le quote messe a disposizione per questa giornata insolitamente “ridotta” da Interwetten. In generale questa giornata di campionato ha un ampio numero di squadre favorite pur giocando in trasferta (dato abbastanza anomalo), 3 tra le 6 di oggi tra cui la Roma che ha la minor quota di giornata (1.50).

Atalanta – Genoa

Situazione completamente opposta per le due squadre, con l’Atalanta che arriva da 3 vittorie, un pareggio e una sconfitta nelle ultime 5 partite mentre il Genoa arriva da ben 6 sconfitte, e l’ultima nel derby con la Samp ha portato i rossoblu all’ultimo posto in classifica. Inevitabili quindi i favori del pronostico per l’Atalanta, quotata 1.75 contro il 3.40 del pari e il 4.30 del Genoa, con Del Neri che in caso di una ulteriore sconfitta sembra possa rischiare il posto nonostante sia subentrato in corsa (raccogliendo però solo sconfitte fin qui!).
I precedenti sono piuttosto in equilibrio (7 vittorie per l’Atalanta, 6 vittorie per il Genoa e 3 pareggi), l’ultimo scontro diretto lo ha vinto l’Atalanta. Sicuramente il Genoa ha maggior bisogno di punti dato che è ultimo con 9, mentre l’Atalanta ottava a 18 punti è in una situazione più tranquilla, tuttavia è difficile pensare che i padroni di casa possano concedere punti a una potenziale diretta concorrente alla salvezza. Viste le poche reti segnate fin qui dal Genoa (solo 13) si presume una partita con No Goal e probabilmente anche con un Under 2.5 (che l’Atalanta ha fin qui avuto come risultato 7 volte su 13, 8 su 13 invece per il Genoa).

Chievo – Siena

Anche in questo caso favoriti i padroni di casa (2.00, uguali invece le quote per pari e vittoria del Siena, entrambe a 3.30), i dati sui precedenti sono simili a quelli di Atalante – Genoa: abbiamo infatti 6 vittorie del Chievo, 7 del Siena e 4 pareggi, in questo caso però la situazione di classifica è più simile (11 punti il Chievo, 10 il Siena) anche se a causa della classifica piuttosto corta nelle retrovie ci sono 3 posizioni di distacco tra le due squadre. Per entrambe le compagini pochi goal segnati finora (13) ma il Chievo in difesa ha fatto molto peggio, subendo 25 goal (14 invece quelli subiti dal Siena).  I padroni di casa nelle ultime 5 gare hanno ottenuto 1 vittoria, 1 pareggio e 3 sconfitte, meglio il Siena con 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, risultati che hanno consentito ai bianconeri di risollevarsi leggermente da un periodo di brutto risultati. Ancor più di Atalanta – Genoa (che è uno scontro per la salvezza più “teorico” al momento dato che i bergamaschi sono ottavi) questo è uno scontro diretto reale per la situazione di classifica attuale, e come spesso accade in questi incontri (soprattutto in una fase di campionato che comunque ancora non è decisiva) potrebbe terminare in un pareggio poco utile a entrambe ma che equilibra motivazioni e paure delle due compagini.

Pescara – Roma
Roma favorita a 1.50 contro il 3.80 del pari e il 5.70 del Pescara, coi giallorossi che unendo il proprio attacco (30 goal segnati) alla pessima difesa pescarese (24 goal subiti) dovrebbero poter facilmente perforare la difesa degli abruzzesi, già messa a dura prova due turni fa dalla Juventus (che segnò 6 reti). La Roma nell’ultimo match (contro il Torino) è finalmente riuscita a non subire goal, è probabile che visto l’attacco molto sterile del Pescara (9 reti segnate) possa concludere a reti inviolate la seconda partita consecutiva. Alquanto probabile l’Over, risultato che la Roma ha avuto in 10 delle sue 13 partite fin qui disputate in Serie A.

bonus benvenuto

Sampdoria – Bologna
Giornata decisamente all’insegna degli incontri di bassa classifica, Sampdoria – Bologna mette infatti di fronte la 15esima e la 17esima in classifica, con la Samp che grazie alla vittoria nel derby è riuscita a interrompere una serie di 7 sconfitte consecutive, il Bologna ha avuto maggiori alti e bassi ma negli ultimi incontri le due squadre sono andate praticamente di pari passo (purtroppo per entrambe era un passo fatto di sconfitte), infatti su 7 partite la Samp ha ottenuto 6 sconfitte e 1 vittoria, il bologna invece 5 sconfitte, 1 pareggio e 1 vittoria. Nonostante i numeri molto simili, la Sampdoria è favorita a 2.20 contro il 3.00 del Bologna e il 3.20 del pari, come sempre quando la squadra “sfavorita” ha quota inferiore al pari è sempre bene avere un minino di prudenza in più.
I precedenti tra le due squadre – così come il fatto che analogamente a Chievo – Siena si tratti di uno scontro vicino alla zona retrocessione – potrebbero invogliare a puntare sul pari (7 pareggi, 6 vittorie della Samp e 4 vittorie del Bologna i risultati storici).

Torino – Fiorentina
La seconda delle tre squadre favorite in trasferta è la Fiorentina, con quote praticamente invertite rispetto a Samp – Bologna, abbiamo infatti gli ospiti a 2.20, il Torino a 3.00 e il pari e 3.20. La squadra di Montella è un periodo ottimo (5 vittorie e 1 sconfitta nelle ultime 6 partite), meno bene il Torino che ha ottenuto 1 vittoria, 3 pareggi e 2 sconfitte negli ultimi 6 incontri disputati. Dato l’ampio distacco in classifica (Fiorentina quarta con 27 punti, Torino 13esimo con 14 punti) e i precedenti (ben 10 vittorie viola a fronte di 4 pareggi e 4 vittorie granata), ci sentiamo di appoggiare la quota per Jovetic e compagni, che tra l’altro potrebbero portarsi almeno momentaneamente al secondo posto in attesa dei match di Napoli e Inter di domani.

Milan – Juventus
Match clou di giornata (e posticipo serale), una partita che non ha bisogno di molte presentazioni e mette di fronte due squadre storiche del calcio italiano e non solo. Lo scorso campionato è stato un crocevia importante per lo scudetto (con le polemiche che ancora oggi vengono ricordate per l’ormai celebre “gol di Muntari”), oggi mette invece di fronte la capolista Juventus (32 punti) a un Milan molto più in difficoltà (15 punti), ma in partite del genere la classifica conta ben poco e anche per questo i bianconeri sono sì favoriti, ma mantenendo molto equilibrio nelle quote: 2.30 la quota per la Juventus, 2.80 quella per il Milan e 3.20 quella per il pari.
La Juventus dovrà fare a meno di Chiellini, il Milan ha subito l’ennesimo infortunio di Pato ma per il resto dovrebbe essere abbastanza al completo (Mexes sembra recuperato), si preannuncia in match molto intenso. La Juventus conoscerà solo il risultato della Fiorentina tra le “vicine” di classifica dato che Inter e Napoli giocano domani, ma anche le vicine di classifica del Milan giocano tra domani e martedì (Cagliari, Udinese e Parma), quindi il match non dovrebbe essere molto influenzato da calcoli di classifica.
La Juventus mette in campo il secondo miglior attacco del campionato (29 reti, meglio ha fatto solo la Roma con 30) e la miglior difesa (9 reti subite), il Milan ha invece segnato 20 reti (di cui praticamente metà sono di El Sharawii, che sarà senza dubbio il pericolo numero 1 per la difesa bianconera) ma ha anche concesso 18 goal.
I precedenti (numerosissimi) tra le due squadre parlano di 16 vittorie del Milan, 17 vittorie della Juventus e 14 pareggi, negli ultimi 5 scontri diretti (contando anche la Coppa Italia e il trofeo Berlusconi) ci sono stati 2 pareggi e 3 vittorie bianconere. Gli ospiti arrivano un po’ meglio al match come rendimento recente (nelle ultime 7 partite, 5 vittorie, 1 pari e 1 sconfitta, quella contro l’Inter) mentre il Milan è stato un po’ più altalenante con 3 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta (in questi conteggi sono incluse anche le gare di Champions League).
E’ la classica partita da “tripla”, anche l’esito su Under e Over è equilibrato dato che entrambe hanno terminato 7 volte con l’Over e 6 con l’Under nei 13 match di campionato fin qui disputati.
Il Milan potrebbe forse avere maggiori motivazioni date dal giocare in casa, dalla situazione di classifica più scomoda (la Juventus anche perdendo non può comunque essere raggiunta o superata in testa alla classifica) e, inutile dirlo, anche da un desiderio di rivalsa per la partita dello scorso anno (e in generale comuqnue per il campionato che ha visto arrivare i bianconeri primi e i rossoneri secondi dopo una sfida molto combattuta durata tutta la stagione).

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *