5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 28 Ottobre 2012

Serie A tim

Dopo aver consigliato esattamente i due anticipi di Serie A (pareggio con under 2.5 tra Palermo e Siena e vittoria del Milan), cerchiamo di decifrare i match di oggi della massima serie, che prevede due posticipi serali (Napoli – Chievo e Roma – Udinese) mentre il match di pranzo vede la Juventus in trasferta sul difficile campo di Catania.

Anche oggi prendiamo come riferimento le quote di Interwetten.

Catania – Juventus
Rispetto a ieri, dove tra A e B nessuna squadra ospite era favorita, oggi sono invece ben 3 le squadre con la quota minore pur giocando in trasferta: una di queste è proprio la Juventus, quotata a 1.70 contro il 3.50 del pareggio e il 4.40 del Catania. La quota però non deve ingannare, perchè nei precedenti disputati in Sicilia è vero che le vittorie del Catania sono 0, però ci sono stati anche più pareggi (3) che vittorie bianconere (2), e anche nello scorso campionato la gara finì col segno X. La Juventus arriva al match in fiducia per quanto riguarda il campionato (3 vittorie nelle ultime 3 partite, con Roma Siena e Napoli) mentre il Catania è stato un po’ più altalenante (1 vittoria col Parma ma 2 sconfitte con Inter e Bologna), però in settimana c’è stato il pareggio dei bianconeri in Champions con il Nordsjalland che potrebbe aver minato un po’ il morale della squadra di Conte.
Il Catania ha una situazione di classifica piuttosto tranquilla con 11 punti mentre la Juve (capolista con 22) vorrà evitare di farsi riavvicinare dal Napoli sconfitto nella scorsa partita (rimanendo così l’unica ancora imbattuta in questo campionato).  I numeri parlano di una differenza reti di +15 per la Juve (migliore della Serie A, con 19 goal segnati e 4 goal subiti, che le valgono miglior attacco e miglior difesa) contro una di -4 per il Catania (9 reti segnate e 13 subite, seconda peggior difesa del campionato), il che pone Under 2.5 e Over 2.5 in equilibrio (entrambe quotate 1.80) secondo InterWetten.
Poichè la Juventus non è parsa avere la stessa intensità dello scorso anno, e contando che il Catania in casa non ha ancora perso (3 vittorie e 1 pareggio con il Napoli), non è da escludere che si possa verificare un’altra volta l’X come esito finale.

Bologna – Inter
La seconda squadra favorita in trasferta è l’Inter (2.00 contro il 3.20 del pari e il 3.40 del Bologna), curiosamente però nonostante abbia una quota maggiore rispetto a quella della Juve ha in realtà dei precedenti molto più favorevoli: sono infatti ben 9 le vittorie dei nerazzurri sul campo del Bologna, contro 2 soli pareggi e 3 vittorie dei padroni di casa (l’ultima nel 2002!). L’ultimo match nello scorso campionato si è concluso 3-1 per l’Inter, per cui vista la tradizione assolutamente favorevole ci sentiamo di appoggiare la vittoria nerazzurra come puntata per la nostra schedina.
Per quanto concerne i goal, anche per questo match quota pari a 1.80 per Under e Over 2.5. Entrambe le squadre hanno finito col segno “Under” in 5 partite su 8 in questa stagione, di cui 4 volte nelle ultime 5 partite disputate, tuttavia Bologna – Inter su 14 precedenti (dal ’97 ad oggi) è finita con un Over 2.5 ben 10 volte, per cui potrebbe convenire puntare su quest’ultima ipotesi.

Fiorentina – Lazio
Partita che si prerannuncia affascinante tra le squadre di Montella e Petkovic, due allenatori che stanno facendo molto bene proponendo anche un bel gioco con le loro squadre. La Fiorentina è favorita (2.10) rispetto al pareggio (3.10) e alla vittoria biancoceleste (3.30)
La Lazio finora è riuscita a fare meglio (18 punti contro i 12 dei viola) sia in virtù di un calendario leggermente migliore, sia soprattutto per una miglior concretezza sottoporta: se infatti la Fiorentina ha subito 7 goal e la Lazio 8, in attacco i numeri sono molto più distaccati, con soli 9 goal per i viola e ben 15 per i biancocelesti, che portano una differenza reti di +2 per i viola e di +7 per gli ospiti.
Ottimo il rendimento in casa fin qui della Fiorentina (3 vittorie e 1 pari con la Juventus, che non è stato una vittoria solo per la poca concretezza sotto porta dei viola), quasi altrettanto quello in trasferta della Lazio (3 vittorie e 1 sola sconfitta, con il Napoli). Equilibrio anche nei numerosi precedenti (ben 18, dal ’98 ad oggi) disputati a Firenze: 5 vittorie viola, 5 pareggi, 8 vittorie dei biancocelesti tra cui quelle ottenute negli ultimi 2 campionati (ed entrambe per 2-1).
Il pronostico sull’esito è insomma molto difficile, per questo può convenire puntare sui goal: l’Under 2.5 è quotato 1.70 contro l’1.90 dell’Over 2.5, su 18 precedenti 9 volte è finita con l’Over e 9 con l’Under, ma per il rendimento in questo campionato forse conviene più puntare sull’Over dato che a nostro avviso il match terminerà con reti da entrambe le parti.

Pescara – Atalanta
Forse per la prima volta in questo campionato il Pescara acquista un po’ di credito nelle quote: non è ancora favorita, però il distacco tra gli esiti è minimo: 2.50 per la favorita Atalanta, 2.70 per il Pescara e infine 3.10 per il pareggio. Dopo un’ottima partenza l’Atalanta ha avuto un rendimento altalenante, al contrario il Pescara ha avuto un buon periodo che le ha consentito di portare a casa 7 punti in 3 partite, così ora le due si trovano vicine in classifica, il Pescara appunto con 7 punti e l’Atalanta appena sopra con 8 (complice le penalità di 2 punti).
Gli abruzzesi arrivano da 2 sconfitte (con Udinese e Lazio), l’Atalanta ha vinto con il Siena e perso con la Roma negli ultimi 2 match.
Entrambe non hanno un gran rendimento per questo campionato, il Pescara in casa ha vinto una sola volta (col Palermo) ma ha perso 3 volte (con Inter, Sampdoria e Lazio), l’Atalanta ha vinto in trasferta col Milan ma poi ha subito 2 scontitte (Catania e Roma).
I precedenti (nessuno però in Serie A) dicono Atalanta (3 vittorie dei bergamaschi, 2 pareggi  e 1 sola vittoria del Pescara nel lontano 1998 in Serie B). Visti i numeri (7 goal segnati e 12 subiti l’Atalanta, 6 segnati e 15 subiti il Pescara), potrebbe uscire fuori un pareggio con pochi goal (Under 2.5 quotato a 1.70 contro l’1.90 dell’Over 2.5).

Sampdoria – Cagliari
Altra partita di difficile lettura, che vede favorita la Sampdoria (2.10) rispetto al pareggio (3.10) e alla vittoria dei sardi (3.30) ma mette di fronte due squadre dal morale opposto. La Sampdoria dopo un ottimo avvio di campionato è rimasta ferma a 10 punti (partiva da -1) subendo 3 sconfitte nelle ultime 3 partite, l’ultima vittoria dei blu cerchiati risale al 16 Settembre mentre l’ultimo pareggio è di poco più di un mese fa, il 26 Settembre (1-1 a Roma). Al contrario il Cagliari grazie agli ultimi 2 match si è tirato fuori dalla zona retrocessione, infatti con 2 vittorie (contro Torino e Bologna) si è portato a 8 punti, dopo che non faceva punti dal 15 Settembre (pareggio col Palermo).
Visti i precedenti (7 vittorie della Samp, 8 pareggi e sole 3 vittorie del cagliari nei match disputati a Genova) può essere l’occasione per i blucerchiati di risollevarsi e uscire dal brutto momento iniziato con la sconfitta col Napoli (prima di quella gara la Samp era imbattuta).

Torino – Parma
Quote identiche a quelle appena viste: 2.10 per i granata, 3.10 il pareggio e 3.30 la vittoria ospite. Le due squadre sono appaiate in classifica a 9 punti (ma il Torino partiva da -1) ma hanno numeri diversi per quanto riguarda attacco e difesa, il torino infatti ha segnato 9 goal subendone solo 5 (seconda miglior difesa del campionato), il Parma ha segnato 8 goal subendone 11, anche per questi numeri l’Under 2.5 è piuttosto favorito (1.65) sull’Over (2.00). Entrambe hanno peraltro finito con l’Under 2.5 ben 6 partite su 8 in questa stagione.
Il Parma ha una tradizione favorevole a Torino, dove ha raccolto 3 vittorie e 4 pareggi, mentre l’ultima vittoria del Torino in casa coi ducali risale al 2011. L’ultimo incontro in Serie A, nel 2008, finì con uno spettacolare 4 a 4.
Il Torino finora in casa ha raccolto 1 vittoria, 1 pareggio e 2 sconfitte, il Parma in trasferta invece ha subito 3 sconfitte (con Napoli, Juventus e Catania) raccogliendo 1 solo pari. Dato l’andamento un po’ altalenante di entrambe, ci sembra probabile un pareggio con pochi goal.

Napoli – Chievo
Gli azzurri vorranno riprendersi dopo la sconfitte con la Juventus in campionato e con il Dnipro in Europa League, e il match con il Chievo sembra la situazione ideale, tant’è che il Napoli ha la quota più bassa di giornata (1.40 contro il 4.10 del pari e il 7.00 del Chievo), complice anche il fattore campo che nel caso del San Paolo incide particolarmente dato il caldo tifo casalingo. Anche i precedenti dicono Napoli, che con 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sola sconfitta è decisamente favorito negli scontri diretti, l’ultimo nello scorso campionato è finito 2-0 per i partenopei.
La squadra di Mazzarri occupa stabilmente l’alta classifica da inizio stagione e non vorrà sicuramente rischiare il sorpasso da parte di Inter o Lazio, anzi dato che i biancocelesti sono impegnati sul difficile campo della Fiorentina potrebbe approfittarne in caso in cui i viola fermino gli acquilotti: in questo senso gli azzurri hanno il vantaggio di giocare uno dei due posticipi e quindi sapere già i risultati di tutte le altre squadre.
Visti gli ottimi numeri del Napoli (14 reti segnate e solo 5 subite, differenza reti di +9 seconda migliore del campionato dietro solo al pazzesco +15 della Juve) e i non altrettanto ottimi del Chievo (solo 7 goal segnati e ben 15 subiti, peggior difesa del campionato), InterWetten da come favorito l’Over 2.5 (1.70 contro l’1.90 dell’Under 2.5).
Ci sentiamo di appoggiare assolutamente l’1 come esito finale, mentre per chi volesse puntare sui goal magari per tentare una quota più alta rispetto all’1.40 della vittoria azzurra consigliamo la puntata sull’Over.

Roma – Udinese
La Roma ha la seconda quota più bassa di giornata, con l’1.55 che la mette in posizione di ampiamente favorita contro il 3.70 del pari e il 5.40 assegnato all’Udinese. La squadra di Zeman fedele alla tradizione del suo allenatore ha già segnato 18 reti (secondo miglior attacco) subendone però 13 (seconda pegior difesa), l’Udinese invece ha messo a segno 8 goal mostrando difficoltà in attacco e ne ha subiti 11. anche per questo è ampiamente favorito l’Over 2.5 (1.45) rispetto all’Under (2.40), del resto la Roma ha finito con l’Under 2.5 ben 6 incontri su 8 (e 4 degli ultimi 6) mentre l’Udinese ha terminato con l’Over 2.5 5 partite (solo 1 nelle ultime 4 in campionato). Viene del resto considerato quasi scontato che la Roma subisca almeno un goal (solo con l’Atalanta ha chiuso a porta inviolata) e l’ultimo match contro il Genoa vinto per 4-2 in rimonta ha mostrato una volta di più la “pazzia” della squadra di Zeman.
A nostro avviso sono condivisibili tanto l’1 come esito finale quanto l’Over 2.5: avendo le due opzioni una quota simile, se si vuole inserirle in una puntata multipla si può scegliere magari l’1 che ha una quota leggermente più alta, mentre chiaramente non convengono come puntate singole essendoci nella giornata di campionato opzioni con moltiplicatori decisamente più accattivanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *