5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 30 – 31 Ottobre e 1 Novembre 2012

Serie A tim

Se c’è una settimana ideale in cui avere il turno infrasettimanale di campionato probabilmente è questa: dopo i “disastri” arbitrali in varie partite tra sabato e domenica, il ritorno in campo pressochè immediato aiuterà a lasciare da parte le polemiche e a dare nuovamente la parola al campo, sperando ovviamente che sia una giornata migliore per il reparto arbitrale!

Per la giornata di oggi prenderemo a riferimento le quote offerte da Eurobet.

Il calendario di oggi non prevede quasi nessun “big match” e anche per questo ben 7 partite su 10 hanno la favorita quotata pari o sotto 2.00, fanno eccezione Palermo – Milan, Parma – Roma e Genoa – Fiorentina.
Questa maggioranza di quote sotto il 2.00 è una situazione particolarmente insolita per la Serie A in questa stagione e questo lascia intuire come sia un turno sulla carta particolarmente “squilibrato” come forze in campo nei vari match.

Il turno è “spalmato” su 3 giorni: si comincia oggi con Palermo – Milan, mercoledì sera la maggior parte delle partite e infine giovedì il posticipo Genoa – Fiorentina. Vediamo allora le diverse quote per le partite di questo turno!

Palermo – Milan
Iniziamo chiaramente dal primo match, in programma in anticipo. Dopo la sofferta vittoria col Genoa (e con goal in fuorigioco) il Milan affronta il Palermo, che spesso in casa è stato una bestia nera per i rossoneri: i precedenti in terra sicula infatti dicono 6 vittorie del Palermo, 2 pareggi e 3 vittorie del Milan. Anche per questo il Milan è sì favorito, ma a 2.35, il Palermo è dato invece a 2.95 e infine il pareggio a 3.25.
Solo 3 punti separano le due squadre (Milan a 10, Palermo a 7) e ben 6 di questi 7 punti il Palermo li ha fatti dall’arrivo di Gasperini, grazie a 1 vittoria e 3 pareggi nelle ultime 4 partite. Ben diverso il rendimento del Milan che negli ultimi 4 match di campionato ha ottenuto 1 vittoria, 1 pari e 2 sconfitte.
Visti i precedenti (anche se l’ultimo incontro nello scorso campionato è terminato 4-0 per il Milan) e lo stato delle due squadre, potrebbe essere plausibile un pareggio.
Per chi volesse puntare sui goal, Over e Under sono quotate entrambe 1.85 (nei precedenti è finita 7 volte con l’over e 4 con l’under) mentre il Goal è leggermente favorito sul No Goal (1.70 contro 2.02) complici soprattutto due difese non proprio di ferro (10 goal subiti il Milan, 11 il Palermo).

Atalanta – Napoli
Spostandoci sui match di mercoledì, il Napoli è favorito (2.00) sull’Atalanta: tra i match di mercoledì solo i partenopei e la Roma sono dati per favoriti pur giocando in trasferta. Il pareggio è quotato 3.25 mentre una vittoria bergamasca 3.80. Il Napoli ha bisogno di dare seguito alla vittoria col Chievo (anch’essa seguita da polemiche per un mancato rigore per il Chievo nel finale di partita) per non rischiare un ulteriore distacco dalla vetta o un sorpasso da parte dell’Inter, che appare al momento in grandissima. La tradizione a Bergamo però non è ottima: nei precedenti sono 4 vittorie dell’Atalanta, ben 6 pareggi (tra cui l’ultimo nello scorso campionato, 1-1) e solo 2 vittorie del Napoli, il match per la squadra di Mazzarri si preannuncia quindi “tosto” anche in virtù della probabile assenza di Cavani.
Anche in questo caso un pareggio non è da escludere, per quanto l’Atalante potrebbe pagare un po’ di più la fatica avendo dovuto giocare parte del match di domenica con il Pescara in 10 uomini.
In questa partita l’Under 2.5 è favorito sull’Over 2.5 (1.70 contro 2.02, nei precedenti l’Under 2.5 si è verificato 8 volte su 12) mentre c’è abbastanza equilibrio tra Goal (1.80) e No Goal (1.90).

Cagliari – Siena
Match che vede favoriti i sardi (1.95) rispetto al pari (3.15) o alla vittoria del Siena (4.15), questo  in virtù soprattutto del recente rendimento: dopo il cambio di allenatore infatti il Cagliari è alla terza vittoria consecutiva (contro Torino, Bologna e Samp) mentre il Siena nelle ultime 4 partite ha ottenuto 3 sconfitte e 1 pareggio, vanificando un po’ un ottimo avvio di campionato che le aveva consentito di annullare velocemente i 6 punti di penalità.
Proprio grazie ai risultati degli ultimi turni il Cagliari si è tirato fuori dalla zona calda della classifica e ora si trova decimo con 11 punti, mentre il SIena è rimasto invischiato in ultima posizione a 3 punti (-4 dal Bologna penultimo).
Dato il diverso periodo di forma delle due squadre, appoggiamo l’ipotesi di vittoria della squadra di casa, forte anche di un leggero vantaggio nei precedenti giocati in Sardegna (5 vittorie il Cagliari, 4 pareggi e 3 vittorie il Siena).
Entrambe le squadre non hanno un gran attacco (solo 6 reti segnate il Cagliari, peggior attacco della Serie A, 9 il Siena terzo peggior attacco) e anche se subiscono spesso goal (10 reti subite il Siena, 11 il Cagliari) la sterilità dei due attacchi fa sì che l’Under 2.5 (verificatosi tra l’altro 7 volte su 11 nei precedenti a Cagliari) sia molto favorito sull’Over 2.5 (1.68 contro 2.05), c’è invece più equilibrio tra Goal e No Goal entrambe a 1.85.

Chievo – Pescara
Dopo l’ottima prestazioen col Napoli (che però non ha portato punti) il Chievo ospita il Pescara ed è piuttosto favorito nel pronostico: 1.75 per i veronesi, 3.40 il pari e ben 4.85 la quota per il Pescara che ancora avrà dei rimpianti per non essere riuscito a vincere con l’Atalanta domenica nonostante un buon numero di minuti giocato in superiorità numerica.
Le due squadre sono molto vicine in classifica (il Chievo è 18esimo a 7 punti, il Pescara 16esimo a 8) e quindi il match è importante per entrambe per cercare di sollevarsi un po’ rispetto alla zona pericolosa della classifica. I precedenti in realtà sono a favore del Pescara (2 pareggi e 2 vittorie degli abruzzesi, 0 vittorie del Chievo) ma sono ben lontani nel tempo (l’ultimo è del novembre 2000), inoltre nessuno dei precedenti è avvenuto in Serie A, quindi sono poco attendibili.
Dopo un buon avvio di stagione il Chievo è precipitato, nelle ultime 6 partite ha ottenuto 1 pareggio, 1 vittoria e ben 4 sconfitte, al contrario il Pescara è in un buon periodo (nelle ultime 6 partite ha sì ottenuto 2 sconfitte, ma anche 2 pareggi e 2 vittorie con cui ha costruito i suoi 8 punti), tuttavia i veronesi hanno fatto tutti i loro 7 punti in casa (2 vittorie 2 con Bologna e Sampdoria e un pari con la Fiorentina) mentre il Pescara in trasferta ha ottenuto 1 vittoria, 1 pareggio e 2 sconfitte.
Anche per questo match è favorito l’Under 2.5 rispetto all’Over 2.5 (1.75 contro 1.95) e il Goal (1.80) è favorito sul No Goal (1.90). A nostro avviso visti i due attacchi non proprio atomici (7 goal il Chievo, 6 il Pescara) è più probabile l’Under, più difficile invece prevedere il Goal/No Goal dato che comunque anche le due difese sono state fin qui pessime (il Chievo con 16 goal subiti è la peggior difesa del campionato, il Pescara con 15 la seconda peggior difesa) e quindi potrebbero subire goal anche contro attacchi così poco prolifici.

Inter – Sampdoria
L’Inter al momento sembra la squadra più in forma del campionato e ospita una Sampdoria di contro in grandissima difficoltà (4 ko nelle ultime 4 gare). Anche per questo i nerazzurri sono largamente favoriti (1.50 contro il 3.75 del pareggio e il 7.25 della Sampdoria). Vero è che l’Inter in stagione ha fatto meglio in trasferta che in casa (dove ha comunque ottenuto 2 vittorie, oltre a 2 sconfitte), mentre la Sampdoria in trasferta ha ottenuto 2 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte, ma sia lo stato di forma delle due squadra sia i precedenti (ben 9 vittorie dell’Inter, 5 pareggi e 2 sole vittorie della Samp) spostano ulteriormente l’ago della bilancia verso i nerazzurri, anche se gli ultimi due precedenti in Serie A sono finiti in parità.
L’Inter ha inoltre l’ulteriore stimolo di voler arrivare al big match di sabato allo Juventus Stadium il più vicino possibile ai bianconeri e non vorrà certamente lasciarsi scappare la possibilità di avvicinarsi magari ulteriormente ai bianconeri già prima dello scontro diretto, o di superare il Napoli impegnato a Bergamo.
Per quanto riguarda la differenza reti, l’Inter ha segnato 16 reti subendone solo 7, mentre la Sampdoria ne ha segnate 10 subendone 11, questi numeri portano Under e Over 2.5 in parità (entrameb a 1.85) mentre il No Goal è favorito sul Goal (1.75 contro 1.95) anche in virtù del fatto che l’Inter nelle ultime 4 partite di campionato ha subito soltanto un goal, proprio contro il Bologna questa domenica.

Juventus – Bologna
L’unica squadra messa “meglio” dell’Inter come quota è la Juventus, che è favorita a 1.25 contro il 5.50 del pari e l’11.00 del Bologna. I bianconeri arrivano al match con lo strascico di polemiche per il match di Catania (tanto che la Juventus ha annullato la conferenza pre-partita) e potrebbero patire psicologicamente la situazione ambientale, anche se in questo senso giocare in casa aiuterà sicuramente molto. A Torino finora in 15 incontri contro il Bologna i precedenti dicono 10 vittorie della Juventus, 4 pareggi e 1 sola vittoria del Bologna, però curiosamente la Juve non vince in casa con i felsinei dal 2009, lo scorso campionato finì in parità (1-1) così come anche in Coppa Italia (stesso risultato al 90′, la Juve vinse poi 2-1 nei supplementari), per il Bologna c’è la difficoltà aggiuntiva di dover fare a meno di Diamanti, squalificato e sicuramente uno degli uomini con maggior esperienza tra i rossoblu.
Il distacco in classifica (25 punti a 7) e quello addirittura superiore nella differenza reti (+16 quella della Juve, frutto di 20 reti segnate e 4 subite, miglior attacco e difesa della Serie A, -4 quella del Bologna con 10 goal segnati e 14 subiti) portano l’Over 2.5 a essere avvantaggiato sull’Under (1.70 contro 2.02) e il No Goal a essere molto avvantaggiato sul No Goal (1.62 contro 2.15), attenzione però perchè anche nelle ultime partite la Juventus aveva quote simili e poi ha finito soltanto 1-1 in Danimarca e 1-0 a Catania, portando nuovamente a galla difficoltà realizzative che fin qui erano state sopperite dai numerosi goal dei centrocampisti. Non è quindi affatto così scontato un ampio numero di reti per i bianconeri, anche in virtù della squalifica di Vidal (attuale capocannoniere con 5 reti).
Ovviamente anche per la Juventus vale il discorso dell’ulteriore stimolo del match di sabato: non vorranno certo rischiare di perdere punti proprio prima del “big match” (col rischio aggiuntivo di essere nuovamente raggiunti dal Napoli), tuttavia i precedenti della scorsa stagione dimostrano come il Bologna a Torino sia tutt’altro che arrendevole e non sarà quindi un impegno facile per i bianconeri che potrebbero anche rischiare come l’anno scorso di portare a casa solo 1 punto.

Lazio – Torino
Altra squadra che arriva a giocare in seguito a polemiche arbitrali (ma da “danneggiata”) è la Lazio, che contro il Torino vorrà rifarsi della sconfitta di domenica che l’ha portata in quarta posizione a -3 dall’Inter. La squadra di casa è favorita a 1.70 contro il 3.45 del pari e il 5.15 dei granata, che arrivano all’Olimpico anch’essi con voglia di riscatto dopo la brutta sconfitta casalinga contro il Parma.
I precedenti dicono più “X” con 4 vittorie laziali, 5 pareggi (tra cui l’ultimo in Serie A nel 2009, 1-1) e 1 sola vittoria per il Torino nel lontano 1993.  I capitolini in casa sono stati fin qui molto positivi (1 sconfitta col Genoa, ma anche 3 vittorie), però il Torino fuori casa non ha ancora perso (1 vittoria e 3 pareggi), potrebbe anche scapparci un pari (che sarebbe anche il primo in questo campionato per la Lazio). Il Torino tra l’altro ha mostrato fin qui una buona difesa (8 goal subiti, 10 invece la Lazio) anche se l’attacco latita un po’ (10 goal segnati, 15 quelli della Lazio), numeri che portano equilibrio sia sull’Under/Over (Under 2.5 a 1.80, Over 2.5 a 1.90) che sul Goal/No Goal (Goal a 1.80, No Goal a 1.90).

Parma – Roma
Morali opposti per le squadre che mettono in campo le quote più equilibrate del mercoledì. Favorita la Roma (2.25), segue la vittoria del PArma (2.85) e infine il pareggio considerato piuttosto poco probabile (3.65). Il Parma arriva dopo la bella vittoria per 3-1 in casa del Torino, la Roma invece dopo essersi fatta rimontare da 2-0 a 2-3 in casa con l’Udinese, dimostrando una tendenza molto “zemaniana” confermata anche dai numeri: da un lato infatti 20 goal segnati significano il miglior attacco in coabitazione con la Juve, ma al contempo i 16 goal subiti le danno anche il titolo di peggior difesa insieme al Chievo. Inevitabile quindi una quota piuttosto bassa sull’Over 2.5 (1.45, contro il 2.55 dell’Under 2.5) e sul Goal (1.40, contro il 2.70 del No Goal). Data la “follia” fin qui dimostrata dalla Roma, capace sia di fare che di subire grandi rimonte, forse per andare sul “sicuro” coi giallorossi conviene proprio puntare più sulle quote relative all’Over e al Goal.

Udinese – Catania
Utlimo match del mercoledì, con l’Udinese che arriva carica dopo la grande rimonta contro la Roma e il Catania invece ancora infuriato per la direzione arbitrale di domenica. Friulani favoriti (1.90) rispetto al pareggio (3.20) e alla vittoria del Catania (4.25), confermano il dato i precedenti a Udine che vedono 5 vittorie bianconere, 1 pareggio (nel 2009) e 1 sola vittoria del Catania (nel 2007). Lo scorso campionato finì 2-1 per i frulani.
Le due squadre si trovano quasi appaiate in classifica (12 punti l’Udinese, 11 il Catania) ma la posizione di classifica abbastanza tranquilla non aggiunge ulteriore “pepe” al match.
Equilibrio tra i due attacchi (9 goal il Catania, 11 l’Udinese) e le due difese (13 goal subiti l’Udinese, 14 il Catania) si traduce in equilibrio anche nelle quote Under 2.5 (1.80) e Over 2.5 (1.90) così come nel Goal (1.75) e No Goal (1.95).

Genoa – Fiorentina
Ultima partita di questo turno di campionato è quella che si disputerà Giovedì 1 Novembre tra enoa e Fiorentina. Ospiti favoriti a 2.35 contro il 3.05 del Genoa e il 3.15 del pari, in realtà però i precedenti dicono 3 vittorie del Genoa, 5 pareggi (tra cui quello dello scorso campionato, 2-2) e 0 vittorie viola, la quota per gli ospiti va quindi presa un po’ “con le pinze” ed è probabilmente più figlia del recente rendimento in campionato, che vede 1 pareggio e 2 sconfitte per il Genoa e  di contro 1 pareggio e 2 vittorie per la Fiorentina. Il Genoa dopo gli ultimi risultati si trova 14esimo a 9 punti mentre la Fiorentina è in alta classifica, quinta a soli 3 punti dalla Lazio. L’ottima classifica dei viola è figlia di una difesa molto positiva (solo 7 goal subiti) che nonostante un attacco non troppo prolifico (11 goal segnati) consente una differenza reti di +4, mentre il Genoa ha segnato quasi tante reti uguali (10) ma avendone subite ben 13 ha 6 punti in meno dei viola e un -3 come differenza reti, a dimostrazione di come la difesa sia sempre importante nel campionato italiano.
Data la buona difesa dei viola e due attacchi non proprio implacabili, l’Under 2.5 (1.75) è favorito sull’Over 2.5 (1.95), al contempo il Goal è favorito sul No Goal con le stesse quote (1.75 contro 1.95) ma in quest’ultimo caso ci sentiamo forse di appoggiare più il “No Goal”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *