5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A del 7 Ottobre 2012

Serie A tim

Dopo i due anticipi di ieri, che hanno visto il Chievo interrompere la propria serie di 5 sconfitte consecutive battendo la Sampdoria (grazie anche  a una “papera” del portiere bluecerchiato Romero) e Genoa e Palermo dividersi la posta in palio con un 1-1 al termine di una bella partita, oggi scendono in campo tutte le altre compagini e il calendario propone due match decisamente “tosti”: il derby Milan – Inter e la sfida Napoli – Udinese, entrambe in programma alle 20.45.

Vediamo allora il programma di oggi con l’ausilio delle quote offerte da Eurobet.

Roma – Atalana
Come di consueto iniziamo con il match dell’ora di pranzo (12.30), che oggi vede di fronte Roma (1.48) e Atalanta (6.20, 4.25 il pareggio). Entrambe devono riscattare la figuraccia dell’ultima giornata giocata, dove la Roma ha perso 4-1 a Torino mentre l’Atalanta è stata battuta 5-1 in casa propria dal Torino portando così a 3 il conto delle sconfitte stagionali (contro Lazio e Catania le altre due).
In classifica le due squadre sono separate da 3 punti (8 la Roma, 5 l’Atalanta) ed entrambe hanno una difesa tutt’altro che ermetica (rispettivamente 11 e 9 i goal subiti, ma per entrambe pesa ovviamente molto l’ultima partita disputata), la Roma però ha un attacco decisamente più prolifico (12 reti segnate contro le 5 dei bergamaschi).
Proprio per i dati difensivi (la Roma ha sempre subito almeno un goal, l’Atalanta solo in due occasioni ha mantenuto la porta inviolata) la partita offre la quota minore di tutta la giornata per l’Over 2.5 (1.42) e per il Goal (1.50) decisamente “favoriti” rispetto all’Under 2.5 (2.65) e No goal (2.40).
Il rendimento casalingo della Roma non è stato dei migliori (2 pareggi e 1 sconfitta), appena meglio l’Atalanta in trasferta (1 vittoria, 1 pari e 1 sconfitta), le prestazioni altalenanti di entrambe le compagini posso rendere più saggio puntare sulle reti piuttosto che sull’esito finale.

Siena – Juventus
Passando ai match delle 15 e andando in ordine di quota, troviamo come prima favorita di giornata la Juventus (1.52 pur giocando in trasferta) che va a trovare il Siena (7.00, 3.70 il pareggio). Match ricco di significati quello tra le due squadre bianconere, sia per questioni fuori dal rettangolo di gioco (Conte è l’ex allenatore del Siena e rimasto in ottimi rapporti con dirigenti e tifosi toscani, ma con i problemi giudiziari nati dalle accuse di Carobbio che giocava appunto a Siena) ma soprattutto per questioni di classifica. La Juventus cercherà infatti di approfittare dello scontro tra Napoli – Udinese per allungare in classifica, anche perchè dopo la pausa per le nazionali ci sarà proprio il “big match” tra bianconeri ed azzurri  e la Juventus vorrà arrivarci almeno a pari punti, inoltre poichè il Napoli gioca in serata una vittoria della squadre del duo Conte / Carrera potrebbe mettere un po’ di pressione in più a Cavani e soci.
Bisogna ricordare però che il Siena è un osso duro e l’anno scorso riuscì a bloccare la Juve sullo 0 – 0 a Torino, mentre in casa perse soltanto per 1-o (goal di Matri) disputando un ottimo match. Quest’anno inoltre hanno già portato via punti da San Siro (vittoria per 2-0 contro l’Inter) e grazie alle 2 vittorie e 2 pareggi ottnenuti fin qui hanno cancellato la pesante penalizzazione di -5 e si trovano ora a 2 punti in classifica.
La Juventus arriva dalla convincente vittoria contro la Roma (4-1) mentre il Siena ha perso in trasferta contro la Lazio (2-1), i piemontesi però hanno faticato poi molto contro lo Shakthar in settimana e anche per questo sembra che Carrera attuerà nuovamente un po’ di turnover, inoltre dovrà fare a meno di Bonucci squalificato (al suo posto probabile l’impiego di Marrone).
Dati i due ottimi attacchi (15 reti segnate la Juve, 7 il Siena) la quota per l’Under e l’Over 2.5 è in equilibrio a 1.85, mentre viene visto più probabile il No Goal (1.75) rispetto al Goal (1.95) soprattutto in virtù della difesa juventina che ha subito finora solo 3 reti.

Fiorentina – Bologna
Se la Juventus offre la minor quota in trasferta per i match delle 3, la squadra con la minor quota “casalinga” è invece  la Fiorentina (1.60) che ospita il Bologna (6.00, 3.55 il pareggio). I viola pur avendo raccolto nelle ultime 5 partite solo 1 vittoria e 2 pareggi hanno dimostrato un ottimo gioco, specialmente contro Juventus e Inter, ma hanno anche confermato poca concretezza in attacco, con soli 7 goal segnati a fronte però di un numero molto alto di palle goal non sfruttate in stagione. Il Bologna invece negli ultimi 5 match ha racimolato 2 vittorie (con Roma e Catania), 1 pareggio (con il Pescara in casa) e 2 sconfitte (con Milan e Siena) e di fatto solo 1 punto separa le due squadre in classifica (8 la Fiorentina, 7 il Bologna).
L’attacco del Bologna è stato leggermente più incisivo di quello dei viola con 9 reti segnate (4 però nell’ultimo match contro il Catania), però la difesa (9 reti subite) ha un po’ vanificato la cosa e infatti la Fiorentina con soli 6 goal subiti vanta una differenza reti appena migliore.
Secondo Eurobet non sarà un match ricco di goal, l’Under 2.5 è quotato 1.70 (contro i 2.02 dell’Over 2.5) ed è la quota più bassa di giornata su tale ipotesi, più equilibrio invece tra Goal (1.90) e No Goal (1.80).
Probabilmente dovrebbe riuscire a spuntata la Fiorentina, ma con un punteggio abbastanza contenuto.

Torino – Cagliari
Procedendo in ordine di quota arriviamo al match tra piemontesi e sardi, con i primi favoriti ma non in maniera molto netta (1.90 la vittoria granata, 3.25 il pari e 4.20 la vittoria rossoblu). Contrariamente al match descritto poco fa, tra Torino e Cagliari la differenza in classifica è tanta, il Toro con 8 punti è al 7 posto mentre il Cagliari al momento è ultimo con 2 punti frutto dei pareggi con Atalanta e Palermo, poi 4 sconfitte (una a tavolino con la Roma, l’ultima cocente in casa propria contro il Pescara). Pessimi in particolare attacco (solo 3 reti segnate) e difesa (11 subite, penultimo peggior dato della Serie A) del Cagliari, mentre il Torino vanta ottime statistiche con 9 reti segnate e solo 4 subite (terza miglior difesa), dato che inevitabilmente vanno a favorire il No Goal (1.75) rispetto al Goal (1.95) e l’Under 2.5 (1.60) rispetto all’Over 2.5 (2.20). I granata sono in un buon momento di forma (2 pareggi contro Samp e Udinese e la vittoria per 5-1 sul campo dell’Atalanta negli ultimi tre incontri giocati in campionato) mentre il Cagliari è in serie negativa con 3 sconfitte su 3 negli ultimi incontri, di cui una però a tavolino con la Roma.
Ci sentiamo di appoggiare l’ipotesi di vittoria del Torino e la quota di 1.90 la rende decisamente interessante sia per una giocata all’interno di una multipla che come possibile giocata singola.

Pescara – Lazio
Il secondo match di giornata che vede per favorita la squadra in trasferta è Pescara – Lazio: i biancocelesti sono quotati 1.95, il pareggio 3.25 e gli abruzzesi 4.00; del resto sembra il destino del Pescara in questa stagione essere quasi sempre dato per sfavorito dalle quote ma dopo il pessimo avvio gli abruzzesi hanno raccolto 2 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 3 partite, ottenendo 7 punti che li hanno portati appena più  (+2) della zona pericolosa della classifica.
La Lazio al contrario ha avuto un ottimo avvio di stagione con 3 vittorie, uno stop con due sconfitte (con Genoa e Lazio) ed è poi tornata alla vittoria al’ultimo turno contro il Siena, non ha ancora mai pareggiato.
Trovandosi al terzo posto in classifica (alla pari con l’Inter) la Lazio è inevitabilmente favorita anche in virtù dei migliroi dati di goal segnati (9, contro i 6 del Pescara) e subiti (6, contro i ben 11 del Pescara) che creano un amio distacco nella differenza reti (+3 la Lazio, -5 il Pescara).
Under 2.5 favorito sull’Over 2.5 (1.80 contro 1.90), Goal favorito sul No Goal (1.75 contro 1.95), a nostro avviso in questo match si può andare “contro quota” e puntare sull’ Over 2.5 che ci sembra leggermente più probabile anche in virtù dei match fin qui disputati (4 over su 7 partite disputate per entrambe le squadre), ci può invece stare  la quota di favore sul Goal (2 sole volte la porta della Lazio è rimasta inviolata, 1 sola volta quella del Pescara).

Catania – Parma
L’ultimo match pomeridiano è Catania – Parma, con i siciliani favoriti a 2.15 contro il 3.15 del pareggio e il 3.45 degli emiliani. Il Catania finora in casa è imbattuto (2 vittorie e 1 pareggio contro il Napoli in inferiorità numerica) a conferma di come sia storicamente difficile espugnare il campo siciliano, il Parma in trasferta ha ottenuto solo 1 punto contro il Genoa e ha subito 2 sconfitte (però con Juventus e Napoli).
Squadre abbastanza vicine in classifica (8 punti il Catania, 6 i Parma) e dati abbastanza simili anche in attacco (7 reti segnate il Catania, 6 il Parma), difesa leggermente migliore per i gialloblu (11 reti subite dal Catania, secondo peggior dato della Serie A alla pari con altre squadre, 8 dal Parma).
Si preannuncia un match piuttosto equilibrato, come conferma anch la quota sull’Under 2.5 abbinata a quella del Goal (ambedue a 1.75) entrambe ipotesi favorite rispetto all’Over 2.5 e al No Goal (entrambi a 1.95).
Il fattore campo giustamente favorisce maggiormente i siciliani che vorranno anche riscattare il pesante 4-0 subito dal Bologna, tuttavia potrebbe scapparci un pareggio, magari per 1-1 che è proprio come sono terminati gli ultimi 3 incontri del Parma (rispettivamente con Fiorentina, Genoa e Milan).

Napoli – Udinese
Passiamo infine ai due “big match” di giornata, entrambi in campo la sera. Nonostante il match di cartello e nonostante l’impresa dell’Udinese in settimana (il 3-2 strappato contro il Liverpool in trasferta in Europa League), i favori delle quote secondo Euorbet vanno tutti al Napoli, quotato “solo” 1.50 contro il 3.80 del pareggio e addirittura il 7.00 dell’Udinese. Ad influire sulle quote non dovrebbe essere il discorso Europa League, dato che anche il Napoli è impegnato in tale competizione e ha subito un brusco 3-0 in casa del PSV Eindovhen, anche se forse Mazzarri ha attuato un maggior turnover rispetto a Guidolin che ha anche una panchina un po’ più “corta” rispetto agli azzurri.
A spiegare la differenza così alta di quote allora è probabilmente semplicemente la classifica di Serie A, dove sono 10 i punti tra le due squadre (16 il Napoli, 6 l’Udinese) insieme ai dati sulla differenza reti: 12 goal fatti (secondo miglior attacco) e solo 2 subiti (miglior difesa) per il Napoli e un impressionante +10 (meglio solo la Juventus con +12), 6 goal segnati e 9 subiti (per un totale di -3) per l’Udinese.
I bianconeri però non perdono da 4 partite e dopo la sconfitta con la Juventus hanno ottenuto 3 pareggi (con Genoa, Torino e Siena) e 1 vittoria (contro il Milan) e il rilsultato di Europa League ha sicuramente caricato l’ambiente, il Napoli però ha uno score di 5 vittorie e 1 solo pareggio (insieme alla Juventus sono le uniche due ancora imbattute in questo campionato), ma contro la Sampdoria ha faticato e in settimana come detto ha subito la cocente sconfitta in Olanda.
Molto dipenderà probabilmente anche dall’esito di Siena – Juventus: se la squadra di Carrera dovesse vincere, il Napoli potrebbe giocare con un po’ più di pressione addosso che potrebbe tradirli, se invece il Siena riuscisse a fermare gli avversari il Napoli avrebbe un’ulteriore carica di entusiasmo, e se consideriamo che già cosa in casa e il San Paolo come entusiasmo non è secondo a nessuno stadio d’Italia, può essere un fattore davvero molto importante.
Per Eurobet sarà quindi vittoria azzurra ma senza molti goal (1.75 l’Under 2.5, 1.95 l’Over 2.5, 1.80 il No Goal contro l’1.90 del Goal).

Milan – Inter
Eccoci infine al derby, che paradossalmente se da un lato è la partita più attesa di giornata, sia per la grande storia di questo match che per la diversa situazione in classifica delle due squadre, è però la partita più rischiosa per le scommesse, le quote infatti sono più equilibrate che mai: Eurobet quota 2.60 il Milan, 3.25 il pareggio e 2.65 l’Inter, per una partita che più da tripla non si può.
Nonostante l’equilibrio sulle quote, la situazione è decisamente più rosea per l’Inter, con i suoi 12 punti in classifica contro i 7 del Milan, e anche la differenza reti è a vantaggio dei nerazzurri (10 goal segnati e 6 subiti per un +4 totale, contro i 7 segnati e 6 subiti dal Milan e quindi un più “modesto” +1).
Inevitabili quote basse sull’Under 2.5 (1.70; 2.02 invece l’Over 2.5) e sul Goal (1.75; 1.95 invece il No Goal).
L’Inter in questo campionato non ha mai pareggiato e arriva da 2 vittorie (con Chievo e contro la Fiorentina a San Siro, con cui ha sfatato il tabù stagionale), il Milan invece arriva proprio dal pari per 1-1 col Parma prima del quale aveva ottenuto 1 vittoria col Cagliari ma anche 2 sconfitte (in casa con Atalanta e in trasferta con l’Udinese).
Entrambe le squadre in settimana sono state vittoriose nelle coppe europee, l’Inter però in Europa League (dove ha vinto 3-1) ha adottato un turnover ampissimo e non dovrebbe quindi pagare praticamente alcuna fatica, impegno più probante invece per il Milan che ha strappato la vittoria per 3-2 in casa dello Zenit San Pietroburgo ma ha dovuto sicuramente faticare di più.
C’è poco altro da dire: è un match aperto a qualsiasi risultato e può andare quindi bene per una scommessa singola “a rischio” considerando le ottime quote su tutti e 3 i possibili esiti, mentre per chi vuole giocare una schedina multipla conviene forse orientarsi su altri match di giornata. Sicuramente un pareggio non servirebbe a nessuna delle due, l’Inter rischierebbe di perdere ulteriormente contatto da Napoli e/o Juventus, il Milan rimarrebbe impantanato nelle posizioni di metà classifica, tuttavia è proprio in questi casi che l’X alla fine fa spesso la sua comparsa come esito finale, e considerato che è quotato a 3.25, per una scommessa singola “a rischio” può essere l’ipotesi migliore data la miglior potenziale vincita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *