5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A e Serie B del 10 Novembre 2012

Pronostici serie B
bonus benvenuto

Settimana piena: nemmeno il tempo di finire i conti su chi si è qualificato e chi è eliminato in Champions ed Europa League, che già si torna in campo con i due anticipi di Serie A e la Serie B.

Vediamo allora le quote per i match di oggi, prendendo in esame quelle offerte da Sisal Matchpoint.

Serie A
Nella massima serie, la Juventus fa visita al Pescara e dovrà far vedere se l’attuale squadra bianconera è quella vista contro l’Inter o quella che ha strapazzato il Nordsjaelland: per rimanere in testa al campionato la squadra di Conte dovrà sfoggiare una prestazione convincente, anche se in virtù dei prossimi incontri – soprattutto di Champions – il tecnico leccese sembra orientato a un ampio turnover. Nel pomeriggio invece, Cagliari – Catania si annuncia come un match interessante tra due squadre in forma.

Cagliari – Catania
Le due squadre arrivano piuttosto bene all’appuntamento: il Cagliari ha ottenuto 4 vittorie nelle ultime 5 partite e solo l’ottima Fiorentina di Montella ha saputo fermare i rossoblu, il Catania pur con un calendario molto difficile (Udinese, Juventus, Inter e Lazio oltre al Parma) ha ottenuto 2 vittorie (Lazio e Parma) e 1 pareggio (Udinese). Il buon periodo di forma di entrambe porta le quote verso l’alto, infatti il Cagliari è favorito a 2.20 contro il 3.15 del pari e il 3.30 del Catania. Gli ultimi precedenti dicono Cagliari (3 vittorie, 1 pari e 1 sconfitta negli ultimi 5 incontri con il Catania) ma nel computo globale la situazione è più equilibrata con 7 vittorie per parte e 2 pareggi.
Il Catania ha qualcosa in più in attacco (15 goal segnati contro gli 11 del Cagliari) mentre in difesa entrambe hanno concesso molto (16 goal subiti il Catania, 17 il Cagliari), è probabile una partita con Goal da entrambe le parti (1.72 contro il 2.00 del No Goal).

Pescara – Juventus
I bianconeri (favoriti a 1.35 contro il 4.50 del pari e il 9.00 del Pescara) arrivano da capolista e con gli unici due precedenti degli ultimi anni a favore (2 vittorie nel campionato di Sere B 2006/2007) e con il miglior attacco e la seconda miglior difesa del campionato, però si portano anche come incognite le ripercussioni della sconfitta patita con l’Inter e la necessità di conservare energie per la partita di Champions con il Chelsea, che è ancora abbastanza lontana (ci sarà ancora lo scontro con la Lazio) ma a cui indubbiamente i bianconeri già guardano con attenzione.
Potrebbe essere l’occasione per il Pescara di approfittarne e strappare almeno un pari, anche se i numeri (8 goal segnati e 17 subiti, contro i 23 segnati e 8 subiti dalla Juve) non sono dalla parte degli abruzzesi. Dato il contrasto tra l’ottima difesa bianconera e l’attacco del Pescara piuttosto sterile, in questo caso è favorito il No Goal a 1.65 (contro il 2.10 del Goal), mentre l’Over 2.5 (1.75) è leggermente favorito sull’Under 2.5 (1.95), segno di come nonostante l’attacco bianconero non stia segnando molto, secondo Sisal Matchpoint la Juve potrà andare in goal spesso (magari coi propri centrocampisti). I bianconeri giocano forse per la prima volta con una maggior pressione sul risultato da ottenere, sapendo che non vincendo oggi rischierebbero il sorpasso da parte dell’Inter, impegnata domani contro l’Atalanta.

Serie B
In Serie B, dopo l’ultimo turno il Sassuolo non è più così solo in vetta alla classifica e dovrà cercare di rimettere spazio tra se le e le concorrenti se vuole proseguire il suo cammino verso la promozione senza incidenti di percorso, può approfittare di un turno potenzialmente favorevole essendo impegnata in casa mentre le dirette inseguitrici giocano entrambe in trasferta (però tutte e 2 sono favorite nelle quote nonostante il fattore campo avverso).

Ascoli – Livorno
Il Livorno attualmente terzo in classifica fa visita all’Ascoli (decimo a 15 punti, partiva da -1). Gli amaranto sono favoriti, ma non di molto: 2.50 la quota per il Livorno, 2.90 quella sul pari e 3.00 la vittoria dell’Ascoli. I precedenti globalmente sono favorevoli agli ospiti (9 vittorie il Livorno, 3 pareggi e sole 3 vittorie l’Ascoli), però gli ultimi 2 incontri sono terminati proprio con la vittoria ascolana, quindi è bene non prendere sottogamba i bianconeri.
La situazione in classifica potrebbe aiutare il Livorno: l’Ascoli è in una posizione abbastanza tranquilla e quindi potrebbe avere meno stimoli rispetto a un Livorno che non vuole certo staccarsi dalle posizioni di testa e che magari spera in un passo falso del Verona o del Sassuolo (rispettivamente a +2 e +5 sugli amaranto).
Il Livorno ha il miglior attacco della B con 24 reti segnate, ma con 20 ha anche una delle peggiori difese ed è l’unica delle prime 3 in classifica con una differenza reti così ridotta, questi dati fanno protendere per il Goal da entrambe le parti, quotato 1.72 rispetto al 2.00 del No Goal.

Cesena – Brescia
Partita con grandissimo equilibrio nelle quote, con 2.60 per il Cesena, 2.80 per il Brescia e 2.90 per il pareggio, ma meno equilibrio negli incontri recenti dove  nelle ultime 4 partite ha sempre vinto il Cesena (anche se nel computo globale dei precedenti c’è equilibrio con 6 vittorie del Cesena, 3 pareggi e 5 vittorie bresciane). Il Brescia ha una classifica attualmente migliore (18 punti contro i 13 del Cesena) ma in generale entrambe sono al momento piuttosto tranquille, anche da questo deriva l’incertezza sulle quote che si riflette anche su quelle di Goal e No Goal, entrambe a 1.85. Forse il Brescia ha qualcosa in più grazie a un miglior equilibrio tra attacco e difesa, con 16 goal segnati e 15 subiti (differenza reti +1) rispetto al Cesena che invece paga una difesa pessima non supportata da un attacco particolarmente efficace (10 goal segnati e 20 subiti, differenza reti -10), inoltre ha la possibilità di entrare nella zona playoff (da cui è distante solo 1 punto) e potrebbe avere quindi motivazioni maggiori sufficienti a portare a casa il risultato.

Cittadella – Vicenza
Se il Brescia può cercare di entrare in zona playoff vincendo il suo scontro col Cesena, il discorso vale ancor di più per il Cittadella che è già in zona playoff (favorito a 1.90 contro il 3.00 del pari e il 4.50 del Vicenza) e insegue il trio di testa (anche se è a -6 dal Livorno) ma praticamente inizia la classifica dei “normali”, dove ben 5 squadre sono raccolte in 2 punti (dai 20 proprio del Cittadella ai 18 della Juve Stabia), mentre Livorno Verona e Sassuolo sembrano destinate a fare un campionato a parte.
Importante quindi per la squadra di casa sfruttare lo scontro con un Vicenza ben più staccato in classifica (17esimo a 12 punti) ma che proprio per questo ha la necessità di portare a casa un risultato positivo per non farsi coinvolgere troppo nella zona playout/retrocessione. Il miglior attacco del Cittadella (17 reti segnate contro le 12 dei biancorossi) dovrebbe contribuire al successo della squadra di casa, le due difese hanno numeri simili (16 reti subite il Cittadella, 15 il Vicenza) e questo come nel match precedente porta equilibrio sul Goal / No Goal (entrambe a 1.85).

Crotone – Empoli
Match abbastanza “in coda”, soprattutto per il Crotone che è a 11 punti e in piena zona playout, ma l’Empli non è poi tanto lontano (15 punti, partiva da -1) e soprattutto ha la peggior difesa del campionato (25 reti subite) che la rende vulnerabile praticamente contro qualsiasi squadre, anche se l’attacco del Crotone finora ha segnato solo 12 goal.
L’Empoli al contrario fin qui ha avuto la fortuna di un ottimo attacco (2o reti segnate) che ha permesso di limitare i danni nonostante la caterva di goal subiti; il Crontone ha subito invece 15 reti. Questo “contrasto” tra i due attacchi e le due difese si traduce in un vantaggio per il Goal (1.72) rispetto al No Goal (2.00) perchè non segnare contro l’Empoli sembra quasi impossibile quest’anno, ma al contempo è difficile che l’Empoli non metta a segno almeno una rete.
Un pareggio per 1-1 sembra un risultato tutto sommato probabile, un po’ perchè l’ultimo precedente è finito proprio con questo risultato e un po’ perchè nei precedenti il pareggio è il risultato più presente (5 pareggi, 4 vittorie del Crotone, 3 vittorie dell’Empoli).

Juve Stabia – Virtus Lanciano
Situazione piuttosto simile a quella appena descritta per Crotone Empoli, ma stavolta a stare meglio è la squadra di casa e infatti la quota sulla favorita è più bassa rispetto a quella del Crontone: secondo Sisal infatti vincerà la Juve Stabia (favorita a 1.75 contro il 3.30 del pari e il 4.80 del Lanciano), la cui situazione in è piuttosto tranquilla in classifica (nona, con 18 punti, a un solo punto dalla zona playoff) mentre il Lanciano con 12 punti è pericolosamente vicino alla zona playout/retrocessione e ha quindi più bisogno di punti rispetto ai rivali.
I precedenti potrebbero indurre il Lanciano all’ottimismo dato che guidano con 6 vittorie rispetto a 4 pareggi e 4 vittorie della Juve stabia, l’ultimo incontro però è stato un 1-0 per la Juve Stabia che arriva anche leggermente meglio al match come andamento recente (3 vittorie  e 2 sconfitte nelle ultime 5 partite, contro 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte del Lanciano). La Juve Stabia grazie a un ottimo attacco (18 reti messe a segno) dovrebbe poter fare male alla difesa del Lanciano (16 reti subite) che al contrario avendo un attacco che finora ha segnato solo 9 goal potrebbe avere molte più difficoltà (e infatti il Lanciano ha concluso con l’Under 2.5 ben 11 volte su 13 in questo campionato), anche per questo l’Under 2.5 (1.65) è favorito rispetto all’Over 2.5 (2.10) mentre il No Goal è leggermente favorito sul Goal (1.80 contro 1.90).

Pro Vercelli – Modena
Altro match con quote molto vicine(2.60 la Pro Vercelli, 2.85 il Modena, 2.90 il pari) dovute in questo caso alla mancanza di precedenti tra le due squadre, perchè la situazione di classifica è abbastanza differente. Il Modena è ottavo a 18 punti, la Pro Vercelli invece con 11 punti è in zona playout e molto vicina alla zona retrocessione, inoltre con 13 goal segnati e ben 21 subiti ha una differenza reti di -8 che è la seconda peggiore del campionato, mentre il Modena con 18 goal segnati e 12 subiti ha un +6 che le vale la terza miglior differenza reti dietro a Sassuolo e Verona.
Dati i numeri, questo ci sembra il match migliore per puntare sulla squadra sfavorita dalle quote (del resto l’equilibrio sull’esito conferma un po’ di incertezza anche da parte di Sisal Matchpoint), quindi per quanto la Pro Vercelli abbia più bisogno di punti per uscire dalla difficile situazione di classifica, il Modena ci sembra arrivare meglio a questa partita.

Sassuolo – Novara
Dopo lo stop contro il Verona nell’ultimo turno,il Sassuolo vorrà rifarsi contro il Novara, ma non sarà facile. Le quote danno per favoriti i padroni di casa a 1.70 contro il 3.25 del pari e il 5.50 del Novara, i precedenti però sono in assoluto equilibrio (2 vittorie per parte e 2 pareggi) ma l’ultima vittoria del Sassuolo risale al 2007, l’ultimo incontro in casa del Sassuolo è finito con una vittoria per 1-0 da parte del Novara.
Va detto però che guardando all’attuale classifica non ci dovrebbe essere partita, il Sassuolo è capolista con 31 punti, il Novara è penultimo con 10, il Sassuolo ha il secondo miglior attacco e la miglior difesa della Serie B mentre il Novara ha segnato 17 reti ma ne ha subite altrettante.
Guardando quindi i dati “storici”, le quote sono abbastanza motivate, anzi forse un po’ ottimistiche verso il Sassuolo, ma guardando i dati di questa stagione l’1.70 sui padroni di casa sembra fin troppo alto. Dato che il passato ha sì una sua importanza, ma il presente nel calcio conta solitamente di più, appoggiamo la puntata sul Sassuolo, che se insertito in una multipla può essere un ottimo moltiplicatore con un margine di rischio assolutamente accettabile.

Ternana – Verona
Il Verona si è portato a -3 dal Sassuolo in virtù della vittoria nello scontro diretto nell’ultimo turno e non vorrà certo rischiare di trovarsi subito nuovamente staccato dalla vetta, e dovrà cercare di sfruttare la trasferta contro la Ternana che pur non facile dovrebbe poter dare soddisfazioni ai gialloblu, come del resto già accaduto 7 volte nei precedenti incontri (5 le vittorie della Ternana, 2 i pareggi) ma soprattutto in 4 delle ultime 5 occasioni in cui le due squadre si sono incontrate.
La Ternana si trova a metà classifica ocon 16 punti e non dovrebbe avere particolari stimoli rispetto al Verona che invece vuole rimanere vicino al Sassuolo (e magari agganciarlo) e soprattutto mantenere a distanza il Livorno (a -2 dai gialloblu) che ha anch’esso uno scomodo impegno in trasferta e potrebbe quindi lasciare per strada qualche punto.
Per quanto riguarda le scommesse sui goal, curiosamente in 4 casi negli ultimi 5 incontri la partita è finita per 2-0, di cui 3 volte a favore del Verona e 1 volta a favore della Ternana: questo chiaramente invita a puntare sull’Under 2.5 che proprio in virtù di tali precedenti è molto favorito (1.60 rispetto al 2.20 dell’Over), e magari sul No Goal che offre una quota più appetibile (1.90 contro l’1.80 del Goal).

Varese – Padova
Fino a poche giornate fa il Varese era tra le prime 5, ma negli ultimi turni risultati un po’ altalentanti hanno spinto la squadra fino alla decima posizione, al contrario il Novara da decimo si trova ora quinto. Nonostante lo “scambio” di andamento, per questa partita viene dato come favorito il Varese a 2.25 contro il 2.90 del pari e il 3.40 del Padova.
I precedenti consigliano di puntare sul pareggio, che si è verificato ben 5 volte (2 vittorie del Varese e 1 del Padova gli altri esiti), di cui 3 negli ultimi 5 incontri tra le due squadre  (1 vittoria a testa negli altri due casi).
Come detto il Padova ha “scambiato” posizioen con il Varese nel giro degli ultimi turni, e ora si trova quinto a 19 punti in zona playoff, ma il Varese con 17 punti è piuttosto vicino, la classifica di B tutto sommato è molto corta, tra la quarta e la tredicesima posizione passano soltanto 5 punti e quindi i ribaltamenti di posizione in classifica sono piuttosto frequenti.
Il Padova oltre a un miglior andamento nei turni recenti vanta anche migliori numeri, con 17 reti segnate e 12 subite (contro le 15 segnate e 19 subite dal Varese), per questo motivo secondo noi pur essendo contro pronostico ci sembra favorita per la vittoria in questo match.
Per le scommesse sui goal Sisal vede molto equilibrio, il Goal è quotato a 1.80 contro l’1.90 del No Goal, meno equilibrio invece su Under e Over dove è molto favorito l’Under 2.5 (1.65) rispetto all’Over 2.5 (2.10).

Bari – Reggina
Grande equilibrio nei precedenti (3 vittorie per parte e 2 pareggi), la classifica invece vede sì il Bari a 12 contro i 10 della Reggina, ma i pugliesi hanno 7 punti di penalità mentre la Reggina “solo” 3, per cui il distacco “reale” sarebbe di 6 punti, maturati soprattutto grazie a un magglior equilibrio da parte del Bari che vanta 18 reti segnate e 15 subite (differenza reti +3) rispetto ai 12 segnati e 16 subiti (differenza reti -4) della Reggina.
Per questi motivi il Bari è favorito (1.85 rispetto al 3.20 del pari e al 4.40 della Reggina); dato che entrambe le squadre hanno bisogno urgente di punti a nostro avviso ci saranno goal da entrambe le parti (1.80 contro l’1.90 del No Goal e la partita probabilmente terminerà con un Over 2.5 (seppur sfavorito a 2.00 contro l’1.72 dell’Under 2.5).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *