5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A e Serie B del 17 Novembre 2012

Pronostici serie B

Dopo il breve intermezzo con le amichevoli per le Nazionali, che però essendo uno dei pochi incontri non ufficiali sono servite più che altro ai vari CT per fare qualche esperimento risparmiando quindi molti titolari (diminuendo quindi l’influenza sul campionato sia in termini di stanchezza dei giocatori che di possibili infortuni e acciacchi), è tempo di rituffarsi nel campionato, in particolare la Serie A schiera nei due anticipi dal grande fascino, Juventus – Lazio e Napoli – Milan, mettendo quindi anche in campo 3 delle prime 5 della classifica.

In Serie B, invece mancano alle partite di oggi le prime in classifica: il Verona pareggiando ieri per 1-1 con il Cesena non è riuscito a raggiungere il Sassuolo in testa alla classifica, e anzi domani la capolista avrà la possibilità di tentare un nuovo allungo in classifica (attualmente è a +2 con una partita in meno). Oggi c’è invece l’occasione per il Livorno di riavvicinarsi al Verona, mentre le altre squadre non sembrano in grado di tenere il ritmo delle prime 3 (il Brescia quarto e impegnato domani col Sassuolo, è a -8 dal Livorno).

Vediamo allora le quote previste per gli incontri di oggi da William Hill; è curioso notare come entrambi gli anticipi di A, pur essendo partite di grande fascino e probabilmente anche piuttosto equilibrate, abbiano la favorita quotata meno di 2.00.

Serie A

Juventus – Lazio
La Juventus continua la “tradizione” di favorita dai pronostici nei big match quest’anno, con la quota di 1.55 contro il 4.00 del pari e il 6.00 della Lazio. A nostro avviso questa può essere una buona partita per tentare la giocata sul pari o addirittura sul “2”, non tanto per la recente sconfitta bianconera in casa contro l’Inter (la Juventus era favorita a circa 1.60 ma poi ha perso 3-1) quanto principalmente per l’incombente impegno dei bianconeri contro il Cheslea, che essendo quasi decisivo per il passaggio del turno potrebbe distrarre la Juventus dal campionato (dove è sicura di rimanere in testa alla classifica anche qualora fosse sconfitta). Non va poi sottovalutata l’assenza di Pirlo, giocatore di cui Conte ha fatto a meno rarissime volte durante la sua gestione. Potrebbe quindi pienamente starci almeno un pareggio, dato che questa è forse la prima volta che la Champions potrebbe veramente pesare molto sulla testa dei giocatori bianconeri e quindi influire sui punti in campionato.
Gli ultimi 4 precedenti sono stati 4 vittorie bianconere, tutti però molto equilibrati (due 1-0 e due 2-1), in totale si registrano 18 vittorie della Juventus, 12 vittoria della Lazio e 10 pareggi,  entrambe le squadre arrivano da un trend positivo (4 vittorie e 1 sconfitta la Juventus, 3 pareggi e 2 vittorie la Lazio, tra cui quella nel derby).
Per chi volesse puntare sui goal, l’Under 2.5 è quotato 2.25 contro l’1.60 dell’Over 2.5, mentre il Goal è favorito (1.70) sul No Goal (2.05). La Juventus con 29 goal ha il miglior attacco del campionato, la Lazio ne ha messi a segno 19. Molta differenza anche in difesa, dove la Juventus ha subito solo 9 reti (miglior difesa del campionato a pari di Napoli e Fiorentina) contro le 17 dei biancocelesti, però la Juve nelle ultime 3 partite di campionato ha sempre subito almeno un goal, quindi la puntata sul “Goal” è condivisibile. Per quanto riguarda Under e Over, in campionato finora hanno entrambe prevalenza di Over (7 su 12 la Juventus, 8 su 12 la Lazio), ma in 3 degli ultimi 5 precedenti è finita con l’Under, quindi può valere la pena puntare alla quota più alta di 2.25, ma più come “rischio” di puntata singola che come multipla.

Napoli – Milan
Partita che va valutata da due angolazioni. Quella della classifica attuale dice Napoli (favorito a 1.85 contro il 3.40 del pari e il 4.33 del Milan), tuttavia i precedenti sono a favore dei rossoneri (9 vittorie contro le 4 del Napoli, 9 anche i pareggi).
Il Milan vantava però una tradizione favorevole anche contro la Fiorentina, con cui ha perso l’ultima partita di campionato; va detto però che in generale a San Siro la squadra di Allegri non sta brillando molto, vi ha raccolto infatti solo 9 punti mentre il Napoli al San Paolo ne ha raccolti ben 16, il che la rende la miglior squadra del campionato per rendimento casalingo (alla pari della Fiorentina). Meno ancora i punti del Milan in trasferta (5), però con meno partite giocate (7 in casa e 5 fuori finora). Insomma, se i precedenti potrebbero dire Milan, il presente fa pendere molto di più la bilancia verso il Napoli per l’esito finale del match.
Per quanto riguarda le quote sui goal, la quota per il Goal è a 1.70, favorita rispetto al 2.05 del No Goal, c’è invece molto equilibrio tra Under 2.5 (1.95) e Over 2.5 (1.80), a tal proposito sarà interessante lo scontro da due degli attuali capocannonieri del campionato, Cavani ed El Sharawii, che potrebbe anche risultare decisivo per il risultato finale, inoltre lo stato di forma dei due attaccanti fa decisamente proprendere per la puntata sul “Goal”, anche se il Napoli finora non ha concesso molto in difesa (9 reti subite, una delle migliori difese del campionato), a differenza del Milan che ha già subito ben 16 reti.

Serie B
Il campionato cadetto come accennato manca oggi delle prime 2 della classe, il che rende però assenti quote particolarmente basse, basti pensare che la quota minore di tutta la B di oggi è l’1.70 del Modena, dopo di che tutte le altre quote sono superiori anche a quella del Napoli.
Soltanto una, tra anticipi di Serie A e incontri di Serie B, è la squadra favorita in trasferta, il Bari.

Empoli – Grosseto
Dal fascino dell’alta Serie A passiamo con questo match alle zone basse della Serie B. Se L’Empoli, 13esimo con 15 punti (partiva da -1) è in zona relativamente tranquilla (anche se la zona playout è a 12 punti, quindi non così lontana), il grosseto con soli 7 punti è ultimo in classifica. Inevitabili quindi i favori del pronostico per l’Empoli (2.00), quote simili per pareggio (3.30) e vittoria degli ospiti (3.50), così come sembra molto probabile il Goal da entrambe le parti (anche se le quote sono in equilibrio, 1.80 per il Goal contro l’ 1.95 del No Goal) dato che si affrontano due difese decisamente generose (28 goal subiti l’Empoli, peggior difesa del campionato, 19 subiti il Grosseto), l’Empoli inoltre ha segnato 22 reti (15 invece il Grosseto), il che rende equilibrate anche le quote per Under 2.5 (1.72) e Over 2.5 (2.00). A nostro avviso è probabile che segnino entrambe le squadre e che ci sia un Over, ipotizzeremmo un 2-1 a favore dell’Empoli dato che ha un attacco migliore.

Vicenza – Novara
Rimaniamo in zona di bassa classifica con questo match che vede di fronte Vicenza (16esimo in classifica a 13 punti) e Novara (21esimo a 10 punti). Per le quote di William Hill questo è un match molto equilibrato, con i padroni di casa favoriti a 2.45, il Novara a 2.70 e il pareggio a 3.20. I pochi precedenti confermano l’equilibrio (1 vittoria per parte, nessun pareggio), per il Novara è l’occasione per tirarsi un po’ fuori dalla zona retrocessioen mentre il Vicenza potrebbe allontanarsi dalla zona pericolosa, anche se in generale la classifica della B è molto corta (dall’11 posizione alla 21esima passano solo 6 punti!), quindi le eventuali situazioni di tranquillità rischiano di essere molto “momentanee”.
L’equilibrio nelle quote si riflette anche sul Goal/No Goal, con la prima opzione quotata a 1.80 e la seconda a 1.95, mentre l’Under 2.5 è piuttosto favorito (1.66) sull’Over 2.5 (2.10), anche in virtù dell’andamento di questo campionato dove il Vicenza ha collezionato 8 Under 2.5 su 14 partite, uno in più il Novara con 9 (sempre su 14 partite).

Modena – Ascoli
Come accennato, il Modena a 1.70 ha la quota più bassa di giornata per la B (3.40 per il pari, 4.80 la vittoria dell’Ascoli), fatto motivabile non tanto coi precedenti, piuttosto in equilibrio (5 vittorie il Modena, tra cui le ultime 2, 3 pareggi e 4 vittorie dell’Ascoli) quanto per una classifica che vede il Modena quinto a 21 punti mentre l’Ascoli è 12esimo a 15 (partiva però da -1), soprattutto il Modena ha un grande equilibrio tra i reparti (con 20 goal segnati e 13 subiti ha un’ottima differenza reti di +7) mentre l’Ascoli è più altalenante (con 17 reti segnate e 22 subite ha una differenza reti di -5). I buoni numeri difensivi del Modena portano il No Goal (1.70) in vantaggio sul Goal (2.05) così come l’Under 2.5 (1.66) è favorito sull’Over 2.5 (2.10).

Padova – Cittadella
Il Padova è favorito a 2.25 contro il 3.00 del Cittadella e il 3.20 del pari, ma come spesso accade quando la squadra “sfavorita” ha quota inferiore a quella del pareggio bisogna prendere le quote un po’ più con beneficio d’inventario perchè si preannuncia in match equilibrato. In questo caso ad esempio i numeri dicono che le due squadre hanno avuto un rendimento siimle, entrambe hanno infatti totalizzato 21 punti (il Padova partiva però da -2, quindi è nono in classifica mentre il Cittadella con 21 è sesto), il Padova ha segnato 17 reti subendone 15 mentre il Cittadella ne ha segnate 19 subendone 18.
Principalmente il Padova ha dalla sua i precedenti (7 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte), tra l’altro ha vinto 3 degli ultimi 5 scontri diretti (1 pari e 1 vittoria del Cittadella gli altri risultati), gli ospiti però arrivano meglio al match arrivando da 3 vittorie (tra cui quella con il Sassuolo) e 2 pareggi, mentre il Padova nelle ultime 5 partite ha totalizzato 1 vittoria, 1 sconfitta e 3 pareggi. Questo può essere quindi un buon match per puntare sul pareggio, che porta anche la miglior quota per questo match.
I numeri molto simili tra attacchi e difese portano a un equilibrio totale su Goal e No Goal (entrambe a 1.90), mentre l’Under è molto favorito sull’Over 2.5 (1.66 contro 2.10).

Lanciano – Bari
Come accennato, il Bari è l’unica squadra di oggi tra A e B a trovarsi favorita pur giocando in trasferta. 2.15 la quota per i pugliesi, 3.20 invece sia per il pari che per il Lanciano. In classifica le due si trovano appaiate a 12 punti, ma il tutto è dovuto al -7 di penalità che fa da zavorra al Bari, che con 5 vittorie e 4 pareggi sarebbe ben più in alto, mentre il Lanciano mostra i suoi punti reali avendo ottenuto solo 2 vittorie e ben 6 pareggi finora.
Il grosso problema del Lanciano è soprattutto l’attacco, solo 10 reti segnate finora (peggior attacco della Serie B), mentra l difesa con 18 goal subiti è comunque abbastanza in linea con la serie cadetta, il Bari ad esempio ha subito solo due reti in meno, ma ne ha segnate ben 18 e infatti ha una differenza reti di +2 contro il pessimo -8 del Lanciano.
Il pessimo attacco dei padroni di casa può invitare a puntare sul No Goal, soprattutto considerato che le quote per Goal e No Goal sono in equilibrio entrambe a 1.90, mentre l’Under 2.5 a 1.61 è molto favorito sull’Over 2.5 (2.20).

Reggina – Ternana
Favoriti i padroni di casa a 1.95, contro il 3.20 del pari e il 3.80 della Ternana. I precedenti sono molto in equilibrio (1 vittoria per parte e 2 pareggi) ma la Reggina arriva molto meglio al match con 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta nelle ultime 5 partite, mentre la Ternana arriva da 3 sconfitte (negli ultimi 3 match giocati, va detto però che il calendario le ha messo di fronte Verona, Sassuolo e Brescia ovvero 3 delle prime 4 della classifica) e 2 pareggi.
Entrambe le squadre hanno avuto in totale lo stesso score, con 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, ma la Reggina ha 3 punti di penalizzazione e quindi è leggermente messa peggio in classifica (17 esima a 13 punti) rispetto alla Ternana (11esima a 16 punti).
Nessuna delle due vanta un grande attacco (11 reti per la Ternana, 13 per la Reggina), questo chiaramente porta il No Goal ad essere favorito (1.70) sul Goal (2.05), così come l’Under 2.5 (1.60) sull’Over 2.5 (2.25).

Pro Vercelli – Crotone
Il match più equilibrato di tutta la giornata secondo William Hill, anche in virtù di una classifica abbastanza simile (20esima la Pro Vercelli a 11 punti, 14esimo il Cortone ma con soli 3 punti in più, a 14, però partiva da -2). La Pro Vercelli complice il fattore campo è favorita, però le quote sono molto vicine: 2.60 per i padroni di casa, 2.70 per gli ospiti e 3.00 per il pareggio. L’unica grossa differenza tra le due al momento la fa la difesa: la Pro Vercelli ha segnato 14 reti contro le 15 del Crotone, ma ne ha subite 23 (17 invece il Crotone) e questo la porta a un pessimo -9 di differenza reti. Queste cifre fanno sì che Goal e No goal siano in equilibrio (entrambe a 1.90) ma l’Under 2.5 è favorito sull’Over 2.5 in maniera abbastanza netta (1.65 contro 2.15).

Livorno – Varese
Gli amaranto sono l’unica squadra dell’attuale “podio” a giocare oggi, e sono gli unici finora ad aver retto il ritmo imposto da Sassuolo e Verona, gli amaranto sono infatti terzi a 29 punti e dopo di loro c’è il Brescia a 21. Nonostante l’ottima situazione in classifica, sono sì favoriti ma con quota piuttosto alta (1.90, contro il 3.30 del pari e il 3.80 del Varese), sia perchè il Varese ha fin qui disputato una buona stagione (è ottavo, ma a 20 punti, quindi alla fine a solo -1 dal quarto posto) sia perchè i precedenti sono equilibrati (1 vittoria per parte e 2 pareggi) e l’ultimo scontro diretto in casa del Livorno è finito con una vittoria del Varese per 3 a 1.
Il match sarà quindi tutt’altro che una passeggiata per i toscani, anche perchè se da un lato il Livorno vuole raggiungere il Verona a 32 punti, dall’altro per il Varese è l’occasione per scalare posizioni in una classifica che anche dal quarto al decimo posto è molto corta, con 6 squadre in soli 2 punti.
Come in molti match della B di oggi, Goal e No Goal sono in assoluto equilibrio (1.90) e l’Under 2.5 è favorito sull’Over 2.5 (1.66 contro 2.10), a nostro avviso è molto probabile il Goal dato che il Livorno di fatto costituisce una sorta di anomalia, infatti ha subito ben 21 reti (quinta peggior difesa del campionato), ma nonostante questo è terzo in classifica (tutte le altre squadre che hanno subito così tanti goal sono dal 12esimo posto in giù!) in virtù di un attacco che ha messo a segno 28 goal (miglior attacco del campionato), sono inoltre ben 10 gli over 2.5 (su 14 partite) per il Livorno (8 quelli del Varese).

Spezia – Juve Stabia
Incontro che vede favoriti i padroni di casa a 2.10 contro il 3.00 del pari e il 3.10 della Juve Stabia, è un match che potrebbe concludersi tranquillamente in parità data la situazione in classifica (Spezia decimo a 19 punti, Juve Stabia settima a 21) con due squadre che sono quindi piuttosto tranquille in classifica e al tempo stesso non sembrano avere velleità di promozione. Confermata anche per questa partita la tendenza alla parità delle quote tra Goal e No Goal (entrambe a 1.90) e il vantaggio dell’Under 2.5 (1.61 contro il 2.20 dell’Over 2.5). Prevalenza di Under 2.5 (9 su 14) fin qui per lo Spezia, più equilibrio (7 su 14) per la Juve Stabia, sembra comunque che l’Under 2.5 sia la scelta più adeguata, potrebbe finire con uno 0-0 che rispecchierebbe la situazione di due squadre che non hanno al momento particolari necessità di punti e potrebbero quindi affrontare il match in maniera piuttosto pacata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *