5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A e Serie B del 27 Ottobre 2012

Pronostici serie B
bonus benvenuto

Sabato, tempo di campionato con gli anticipi di Serie A la Serie B. Nella massima serie c’è l’impegno casalingo di un Milan sempre più in difficoltà dopo aver perso anche la prima partita in Champions League, che ospita il Genoa con cui ha una tradizione molto favorevole, mentre la Serie B in testa è un po’ “mutilata” dagli anticipi dato che Sassuolo e Livorno hanno già giocato ieri, vincendo entrambe per 1-0, pertanto le altre squadre di testa dovranno cercare di rimanere agganciate mentre il Sassuolo grazie alla sofferta vittoria ottenuta al 90′ conferma i 6 punti di vantaggio sul Livorno.

Vediamo allora le quote dei vari match di oggi, prendendo come riferimento Interwetten, con le quali oggi possiamo notare come siano date per favorite tutte le squadre in casa, sia in Serie A che in Serie B.

Serie A

Siena – Palermo
Partiamo dall’anticipo delle 18:00, che vede di fronte le ultime due della classe. Il distacco al momento è di 4 punti (6 il Palermo, 2 il Siena) ma il Siena ha anche 6 punti di penalizzazione senza i quali sarebbe in una posizione di classifica ben più comoda. Il match è molto equilibrato nelle quote, dove è favorito il Siena (2.30), segue il Palermo a 2.80 e infine il pareggio a 3.20. A livello di numeri il Siena ha qualcosa in più, avendo segnato 9 goal (con 10 subiti) mentre il Palermo ha decisamente più difficoltà in attacco (solo 6 goal segnati di cui peraltro 4 in un solo match, e 11 subiti).
Il Siena in casa ha ottenuto 2 pareggi (con Torino e Udinese) e 1 vittoria (col Bologna) mentre il Palermo quest’anno conferma le difficoltà in trasferta, ha ottenuto infatti ben 3 sconfitte (Lazio, Atalanta e Pescara) e 1 pareggio nell’ultimo turno contro il Genoa. I precedenti a Siena sono però in equilibrio, con 3 vittorie del Siena, 4 pareggi e 2 vittoria del Palermo. L’ultimo incontro, nello scorso campionato, è stato un sonoro 4-1 per il Siena.
Dato che entrambe le squadre non hanno grandissimi numeri in attacco, secondo Interwetten sarà un match con pochi goal: l’Under 2.5 è quotato 1.65 (contro il 2.00 dell’Over 2.5).
Il match è difficile da prevedere come esito: il Palermo dopo le prime difficoltà con Gasperini ha ottenuto 5 dei suoi 6 punti negli ultimi 3 match mentre il Siena arriva da 3 sconfitte anche a causa del difficile calendario che l’ha messa contro a Lazio, Juventus e Atalanta. Per questo può convenire forse puntare sui goal, che anche se offrono una quota più bassa rispetto all’1-x-2 presentano anche un minor margine di rischio.

Milan – Genoa
Molto a sorpresa, ma se non fosse per il Genoa attualmente nono anche questo si potrebbe definire un incontro di bassa classifica, il Milan infatti ha 1 solo punto in più del Palermo e si trova in 15esima posizione, mentre il Genoa con 9 punti è in una situazione più tranquilla anche se la classifica molto corta (dall’ottavo al 18esimo posto passano soltanto 3 punti) rende molto facili i ribaltoni.
Sulla carta questo contro il Genoa è il match ideale per il Milan per uscire dal momento di crisi nera, infatti nonostante tutto è quotato 1.55 (contro il 3.70 del pari e il 5.40 del Genoa) soprattutto grazie ai precedenti a San Siro, che vedono 6 vittorie rossonere e 1 solo pareggio nei 7 precedenti fin qui disputati.
Ben diverso il morale con cui le due squadre arrivano al match: il Milan arriva da 3 sconfitte consecutive compresa quella in Champions con il Malaga, il Genoa invece nelle utlime 3 partite ha ottenuto 2 pareggi e 1 sola sconfitta, anche se roccambolesca, il 4-2 subito dalla Roma dopo essere stata in vantaggio 2-0.
Milan e Genoa presentano entrambe una difesa abbastanza “ballerina”, i rossoneri infatti hanno subito fin qui 10 goal, i rossoblu addirittura 12 (seconda peggior difesa del campionato), simile il numero di reti segnate con 9 gol messi a segno dal Milan e 10 dal Genoa, numeri che fanno pendere leggermente la bilancia verso l’Over 2.5 (1.75 contro l’1.85 dell’Under).
Per quanto il Milan fin qui abbia – a dir poco – stentato, il Genoa si è dimostrato vulnerabile (specie proprio nell’ultima gara con la Roma) e la tradizione favorevole potrebbe aiutare il Milan a risollevarsi almeno per il momento dalla crisi e salvare la panchina di Allegri, traballante da ormai varie settimane.

Serie B
Gli ultimi turni hanno visto una fuga del Sassuolo che guida ora con ben 6 punti di vantaggio sulla più diretta inseguitrice, ma il Verona potrebbe avvicinarsi fino a -4 sfruttando anche un impegno casalingo sulla carta molto abbordabile con il Lanciano.
Oltre a quello tra Sassuolo e Livorno, un altro piccolo “solco” c’è proprio tra il Verona, a 21 punti, e il Padova a 16. Diversamente dalla Serie A le gerarchie sono molto più delinate, complici anche le partite in più disputate (quella di oggi è al 11esima giornata di Serie B). Ma vediamo i match ni programma quest’oggi per la serie cadetta.

Brescia – Pro Vercelli
Il Brescia è la seconda quota più bassa di giornata per la Serie B, con il suo 1.75 contro il 3.10 del pari e il 4.50 della Pro Vercelli. La partita in realtà è più importante per gli ospiti, che con solo 7 punti sono invischiati nella zona playout, mentre il Brescia a 13 punti è decimo e abbastanza tranquillo; a pesare sulla classifica del Pro Vercelli è soprattutto la pessima difesa, che ha già incassato 18 goal (seconda peggior difesa della Serie B), mentre l’attacco con 10 reti segnate è in linea con squadre posizionate anche molto meglio in classifica.
Più equilibrate le cifre del Brescia che vanta 13 goal segnati e 13 goal subiti.
Nonostante due difese non proprio imperforabili, Interwetten quota come favorito l’Under 2.5 (1.60) rispetto all’Over 2.5 (2.10).
Non ci sono precedenti tra le due squadre.

Empoli – Modena
A proposito di pessime difese, l’Empoli è l’unica squadra che ha fatto peggio della Pro Vercelli. Ben 20 i goal subiti (11 segnati) per una differenza reti di -9 che è la seconda peggiore del campionato e contribuisce al fatto che l’Empoli sia attualmente penultimo in classifica con 6 punti (partiva da -1). Situazione molto migliroe per il Modena che ha invece 14 punti e la terza miglior differenza reti del campionato (+7, grazie a 15 goal segnati e soli 8 subiti).
Nonostante questi numeri, per Interwetten è favorito l’Empoli (2.40) contro il 2.80 del pareggio e il 3.00 del Modena.
Tali quote sono influenzate forse dai precedenti, comunque equilibrati, svolti ad Empoli: 4 vittorie i padroni di casa, 1 pareggio, 3 vittorie il Modena tra cui peraltro le ultime due disputate (3-1 nello scorso campionato e 1-0 in quello precedente). L’andamento in casa dell’Empoli in stagione dice 2 pareggi e 3 sconfitt mentre il Modena in trasferta ha ottenuto 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, quindi nemmeno questo dato giustifica una quota così alta per gli ospiti: insomma, a nostro avviso questa può essere la partita ideale per giocare sulla “sfavorita” del pronostico: i numeri la appoggiano molto di più di quanto non dicano le quote, e il 3.00 per la vittoria ospite vale decisamente un tentativo.

Grosseto – Ternana
Prendete le considerazioni appena fatte per Empoli – Modena e potete “copiarle” quasi interamente per questo match. Il Grosseto è favorito (2.50) rispetto a pareggio (2.80) e Ternana (2.90), ma la classifica dice Grosseto ultimo in campionato a 2 punti (partiva però da -4) e Ternana sesta a 15 punti, 9 reti segnate da entrambe le squadre ma 13 reti subite dal grosseto e soltanto 7 dalla Ternana (seconda miglior difesa del campionato). In questo caso inoltre non ci sono precedenti a “influenzare” le quote. Il Grosseto in casa fin qui ha ottenuto  5 punti (1 vittoria, 1 pari e 1 sconfitta, quest’ultima contro il Sassuolo) ma la Ternana in trasferta non è andata affatto male con 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.
L’ottima difesa della Ternana (e i numeri in attacco non eccelsi per entrambe) fa sì che sia molto favorita la quota dell’Under 2.5 (1.55) rispetto all’Over 2.5 (2.20). Come già per il match precedente, può valere decisamente la pena fare un pensierino sulla Ternana sfavorita a 2.90.
Volendo “esagerare”, si potrebbero abbinare le due puntate su Modena e Ternana ottenendo così una quota di 8.7 tale per cui anche un investimento molto ridotto potrebbe garantire un buon ritorno se si concretizzassero entrambe le vittorie ospiti.

bonus benvenuto

Verona – Lanciano
Il Verona ha la quota più bassa di tutta la giornata (Serie A compresa) con il suo 1.45, contro il 3.60 del pareggio e il 7.00 del Lanciano, quote frutto della grande differenza in classifica. I padroni di casa sono infatti terzi a 21 punti (con una partita in meno rispetto al Livorno a 22 e che hanno sconfitto e superato proprio nello scorso di turno di campionato) mentre il Lanciano è in 19esima posizione con soli 8 punti realizzati. Grande differenza per quanto riguarda attacchi e difese: il Verona ha segnato 17 goal subendone solo 7 (miglior difesa insieme alla Ternana), il Lanciano ha segnato solo 7 goal (secondo peggior attacco) subendone 13, quindi il distacco tra le due differenze reti è un abissale 16 dato il +10 del Verona e il -6 del Lanciano.
L’unico precedente tra le due squadre è un 2-2 avvenuto però nel 2010 in Lega Pro, quest’oggi non ci sembra che gli ospiti abbiano le armi per infastidire il Verona che inoltre dopo aver sconfitto il Livorno nella scorsa giornata (nel match passato alla cronaca purtroppo per i vergognosi cori contro Morosini) non vorrà farsi nuovamente superare dagli amaranto.

Novara – Varese
Altro match che mette di fronte una certa differenza in classifica: il Novara con 9 punti sfida il Varese che ne ha invece 14, i padroni di casa hanno però ben 4 punti di penalità contro l’1 del Varese, per cui il distacco “reale” è molto più basso, e questo giustifica il relativo equilibrio tra le quote. Il Novara è favorito a 2.30, contro il 2.80 del pari e il 3.10 del Varese; i precedenti disputati a Novara dicono 1 vittoria novarese (ma nel lontano 2004, in Serie C)  e 2 pareggi.
Buoni gli andamenti di entrambe le compagini, il Novara in casa ha ottenuto 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta (con la Ternana) mentre il Varese in trasferta ha ottenuto ben 4 vittorie e 2 sole sconfitte (con Sassuolo e Cesena), l’unico dato dato che presenta un certo distacco tra le due è la differenza reti: il Novara ha segnato 16 reti (contro le 12 del Varese) e ne ha subite 13 (contro le 16 del Varese), vanta quindi una differenza reti di +3 rispetto al -4 degli ospiti.
Nonostante questi numeri Interwetten quota come favorito l’Under 2.5 (1.60 contro il 2.10 dell’Over 2.5), contando però che il Novara ha terminato 5 volte su 10 con l’Over e il Varese addirittura 7 volte su 10 con l’Over, suggeriremmo una puntata “contro quota” puntando sul 2.10 dell’Over 2.5.

Padova – Bari
Il distacco attuale in classifica tra le due parla di un Padova a 16 punti e un Bari a 11 punti, ma se contiamo i 7 punti di penalità inflitti ai pugliesi e i 2 ai padroni di casa, il rendimento “effettivo” appaia le due squadre a 18 punti, entrambe hanno infatti ottenuto 5 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. In virtù di ciò le quote potrebbero essere ancor più equilibrate del 2.00 del Padova, 2.90 del pari e addirittura 3.70 del Bari. Anche i precedenti sono abbastanza in equilibrio, con 2 vittorie per il Padova e 1 del Bari, però quello più vicino nel tempo è del 2011 (vittoria del Padova per 1-) mentre gli altri due risalgono alle stagioni del ’94 e ’95 quando entrambe militiavano in Serie A.
A far propendere per la vittoria del Padova, che appoggiamo anche se magari poteva avere una quota migliore dato l’equilibrio “effettivo” in classifica, è l’ottimo rendimento manifestato in casa: 2 pareggi e 3 vittorie, peraltro proprio le ultime 3 disputate in casa. Discorso oppisto per il Bari che in trasferta vanta 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte (proprio le ultime 2 giocate fuori, contro Verona e Juve Stabia).
Per quanto riguarda i goal, ancora una volta favorito l’Under 2.5 (1.65) contro l’Over 2.5 (2.00).

Reggina – Ascoli
Ancora una volta i favori vanno alla squadra più bassa in classifica ma che gioca in casa: 2.00 la Reggina contro il 2.90 del pari e il 3.70 dell’Ascoli, che sarebbe avanti in classifica anche senza penalità. La Reggina ha infatti 6 punti ma partiva da -3, mentre l’Ascoli è a 12 e partiva da -1, quindi il distacco “reale” sarebbe di 4 punti ma comunque in favore degli ospiti. Anche i numeri dell’Ascoli sono migliori nel complesso, con 13 goal segnati e 14 subiti gli ospiti infatti hanno una differenza reti di -1 mentre la Reggina ha subito anch’essa 14 goal segnandone però solo 9 e quindi ha una differenza reti pari a -5.
Anche per questo match i precedenti sono in equilibrio, con 2 vittorie reggine, 2 pareggi e 1 vittoria dell’Ascoli. Considerato che le statistiche sono abbastanza equibrate tra le due compagini ci potrebbe stare un pareggio (così come sono finiti pari gli ultimi due incontri disputati tra Reggina e Ascoli in casa dei primi), anche in virtù di due andamenti non ottimali, la Reggina infatti in casa ha ottenuto 2 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte mentre l’Ascoli in trasferta ha ottenuto 1 vittoria, 1 pari e 3 sconfitte.
Ancora una volta, l’Under 2.5 ha quota minore dell’Over 2.5 (1.60 contro 2.10).

Spezia – Cittadella
Partita con il minor divario “reale” in classifica, con lo Spezia che ha 15 punti contro i 13 del Cittadella, questa volta però le quote “seguono” la classifica: 1.90 per i padroni di casa, 3.00 per il pari e 4.00 per il Cittadella. A spostare la bilancia più verso lo Spezia osno i precedenti (1 vittoria dello Spezia e 1 pari) ma soprattutto i diversi rendimenti. Lo Spezia in casa infatti ha ottenuto 3 vittorie, 1 pareggi e 1 sola sconfitta (con il Sassuolo) mentre il Cittadella in trasferta fin qui ha raccolto 1 pareggio e 4 sconfitte. Numeri molto diversi anche per la differenza reti, con lo Spezia a +3 in virtù di 13 goal segnati e 10 subiti e il Cittadella a -3 frutto di 12 reti segnate ma ben 15 subite, con l’Under 2.5 (1.65) favorito per l’ennesima volta oggi sull’Over 2.5 (2.10). Attenzione però: lo Spezia ha concluso ben 7 match su 10 con l’Under, ma di contro il Cittadella ne ha conclusi 7 su 10 con l’Over, di cui 4 in trasferta (2 Over 2.5 in casa invece per lo Spezia), quindi un eventuale Over 2.5 non è da scartare a priori.

Vicenza – Crotone
Unico match di giornata a mettere di fronte due suqadre pressochè appaiate anche nella classifica con penalizzazioni del campionato, il Vicenza ha 10 punti contro i 9 del Crotone, che partiva da -2, quindi anche senza penalizzazioni il distacco sarebbe solo di 1 punto. Equilibrio anche nella differenza reti, -2 per entrambe (11 goal segnati e 13 subiti per il Vicenza, 8 segnati e 10 subiti per il Crotone). Precedenti in equilibrio con 3 vittorie dei padroni di casa, 3 vittorie degli ospiti e 1 solo pareggio (l’ultimo incontro disputato, nello scorso campionato).
Questi numeri si traducono nelle seguenti quote: 2.30 per il Vicenza, 2.80 per il pari e 3.10 per il Crotone. Anche alla luce di questo match risulta ancor più valido il discorso fatto per Modena e Ternana, che hanno quote simili a quella del Crotone pur con situazioni in classifica molto meno bilanciate.
Per questo incontro consigliamo di puntare sul Vicenza principalmente per il diverso rendimento casa/trasferta delle due squadre: da un lato il Vicenza in casa ha ottenuto 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte (contro Verona e Padova), dall’altro il Crotone ha subito 4 sconfitte su 5, pareggiando solo con il Cesena. Favori “d’obbligo” quindi per la squadra di casa.
Per chi invece volesse puntare sulle reti, nessuna sorpresa viste le quote di giornata: Under 2.5 favorito a 1.60 rispetto all’Over 2.5 a 2.10: fin qui il Vicenza ha ottenuto 5 over su 10 (di cui 4 in casa), il Crotone 4 su 10, ma solo 1 in trasferta.

bonus benvenuto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *