5 Scommesse
Da non Perdere

Scommesse Serie A e Serie B del 3 Novembre 2012

Pronostici serie B

Turno di grande fascino quello di oggi, che mette in campo la 11eisma giornata di Serie A e la 13esima di Serie B, poichè in entrambi i campionati si sfidano le attuali prime due della classe. Juventus – Inter quest’oggi per la Serie A mette di fronte due squadre in ottima forma coi nerazzurri che sembrano arrivare in maniera più convincente al big match, tanto che secondo molti l’imbattibilità della Juventus stavolta è più a rischio che mai, mentre in B Verona – Sassuolo è uno dei posticipi del 5 novembre, con il Sassuolo che viaggia a un ritmo altissimo. Sia la Juventus (+4 sull’Inter) che il Sassuolo (+6 sul Verona) sono certe di conservare la testa della classifica a prescindere dal risultato, ma per entrambe una sconfitta potrebbe riaprire molto la classifica mentre una vittoria darebbe una grande iniezione di fiducia oltre che un distacco piuttosto importante nei confronti delle rivali. Tratteremo però domani del match tra Verona e Sassuolo, dato che si gioca lunedì e ci saranno quindi quote più aggiornate.

Ma passiamo ora ad analizzare i vari match, prendendo a riferimento le quote di William Hill. Tra Serie A e Serie B, nessuna delle squadre in trasferta è data per favorita in questa giornata.

Serie A

Milan – Chievo Verona
Prima del “Derby d’Italia”, alle 18.00 scende in campo il Milan che ospita il Chievo Verona. Le due squadre sono separate da un solo punto in classifica (11 il Milan, 10 il Chievo) ma come già avvenuto contro il Genoa questo è un match che può decisamente aiutare i rossoneri a risollevare la propria classifica: i precedenti a Milano dicono infatti 8 vittorie rossonere, 3 pareggi (l’ultimo nel 2004) e 0 vittorie del Chievo, e questo aiuta a spiegare le quote che vedono il Milan favorito a 1.44, il pari a 4.20 e il Chievo a 7.00. Il Chievo ha inoltre una pessima differenza reti (-7 in virtù di 9 goal segnati e 16 subiti, seconda peggior difesa del campionato) mentre il Milan ha un più equilibrato 0 frutto di 12 goal segnati e altrettanti subiti. Queste cifre portano il No Goal ad essere molto favorito rispetto al Goal (1.60 contro 2.25), mentre l’Under 2.5 è in vantaggio sull’Over 2.5 (1.70 contro 2.05), su 11 precedenti fin qui è finita 6 volte con l’Over (tra cui gli ultimi 2 match, 4-0 nello scorso campioanto e 3-1 nel 2010).

Juventus – Inter
Per questo match le quote sono un po’ sorprendenti: visto lo stato di forma dei nerazzurri ci si sarebbe aspettati delle quote equilibrate, invece la Juventus è quotata piuttosto favorita (1.66) rispetto al pareggio (3.80) e alla vittoria nerazzurra (5.00). Se da un lato su questa quota influisce sicuramente il fattore campo dato che la Juventus allo Stadium ha spesso sfoggiato grandi prestazioni, inoltre i precedenti a Torino sono nettamente dalla parte della Juve (11 vittorie bianconere, 4 pareggi e solo 4 vittorie nerazzurre, l’unico precedente allo Juventus Stadium l’anno scorso è finito 2-0 per i bianconeri), ma è anche vero che l’Inter in trasferta quest’anno ha sempre vinto e ha sempre fatto goal, per cui l’1.66 ci sembra decisamente troppo “ottimistico” in favore della Juve. Anzi, data la quota piuttosto alta, questo può essere il match adatto per puntare sulla squadra ospite: l’imbattibilità della Juve anche secondo molti esperti è davvero a rischio contro l’Inter, dato che i bianconeri nelle ultime partite sono stati decisamente meno convincenti dei nerazzurri (basti vedere la vittoria col Bologna ottenuta solo al 92′, o quella con il Catania sofferta e ottenuta anche grazie a qualche svista arbitrale); per chi non volesse rischiare la puntata esclusiva sulla squadra di Stramaccioni, anche la doppia chance X2 ha una quota interessante (2.20).
Per quanto riguarda le reti, le quote vedono favorito il Goal a 1.72 contro il 2.00 del No Goal (comprensibile dato che la Juventus in casa ha sempre segnato così come anche l’Inter in trasferta, e le due squadre hanno il primo e secondo miglior attacco della Serie A rispettivamente con 22 goal segnati la Juve e 19 l’Inter), mentre l’Over 2.5 (1.70) è favorito sull’Under 2.5 (2.05): è vero che per vincere probabilmente bisognerà segnare almeno 2 goal da una delle due parti, ma va anche detto però che su 18 precedenti ben 13 sono finiti con l’Under.
In conclusione, la vittoria bianconera anche se considerata da William Hill l’ipotesi più probabile ci sembra la puntata più rischiosa, considerando che anche le quote sulle reti sono più alte conviene puntare sul Goal o per rischiare qualcosina in più puntare sul pareggio o sulla vittoria nerazzurra (o sull’X2), eventualità che non sono certo “utopistiche” e al contempo offrono buone quote.

Serie B
La giornata di oggi offre tutte quote superiori a quelle della Serie A, infatti la quota più bassa è l’1.70 del Padova, inoltre  la maggior parte delle partite ha quote tutte sopra il 2.00, il che rende la Serie B particolarmente appetibile per delle schedine multiple, come comunque è già successo spesso in questa stagione.

Grosseto – Ascoli
Nonostante un divario in classifica tutto a favore dell’Ascoli (3 punti per il Grosseto, che però partiva da -6, e 15 per l’Ascoli che partiva invece da -1), le quote dicono Grosseto a 2.25 mentre X e vittoria dell’Ascoli sono entrambe a 3.10.
I precedenti in casa del Grosseto dicono 2 vittorie dei padroni di casa e 3 pareggi (tra cui gli ultimi 2 match disputati), il rendimento in questa stagione inoltre non è eccezionale nè per il Grosseto tra le mura amiche (3 pareggi, 1 vittoria e 1 sconfitta) nè per l’Ascoli in trasferta (1 pareggio, 1 vittoria e 4 sconfitte). Dato l’equilibrio anche per quanto riguarda le reti (12 goal segnati dal Grosseto e 15 dall’Ascoli, 17 subiti dal Grosseto e 16 dall’Ascoli) non è da escludere un pareggio con goal.

Spezia – Crotone
Diversamente dal match precedente, in questo caso la favorita è anche la squadra più in alto in classifica, lo Spezia a 2.00 è favorito infatti rispetto al 3.20 del pareggio e al 3.60 del Crotone; senza penalità le due squadre sarebbero ancora più vicine, dato che lo Spezia è a 15 mentre il Crotone è a 11 (ma partiva da -2), gli ospiti pagano principalmente il pessimo rendimento in trasferta (2 vittorie e 4 sconfitte), mentre lo Spezia in casa ha un discreto score con 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte (contro Sassuolo e Cittadella). Nell’unico precedente disputato in Liguria (nel 2006) ha vinto lo Spezia per 1-0.

Livorno – Bari
Partita importantissima per i toscani, che sfruttando il big match Verona – Sassuolo di lunedì possono avvicinarsi alla vetta della classifica. Con 23 punti gli amaranto seguono infatti da vicino il Verona (a 25) mentre sono più distaccati dal Sassuolo (a 31), tuttavia l’impegno con il Bari non sarà facile come testimoniano le quote che vedono sì favoriti i padroni di casa, ma a 2.10 contro il 3.25 assegnato da William Hill sia all’x che al 2. Il Livorno ha segnato molti goal (22, secondo miglior attacco) ma ha anche concesso troppo (19 reti, seconda peggior difesa del campionato) mentre il Bari ha segnato 17 reti subendone 13, dimostrando quindi un maggior equilibrio.
Il Bari in classifica è anche pesantamente penalizzato dal -7 in classifica, senza cui sarebbe quarto a 19 punti – proprio dietro al Livorno. Non è quindi da escludere il risultato a sorpresa, anche considerato che nei 5 precedenti ci sono stati 4 pareggi e una vittoria del Bari, che è proprio l’ultimo risultato verificatosi, 2-1 per i pugliesi nello scorso campionato di Serie B.

Brescia – Ternana
Il Brescia è favorito a 1.85 contro il 3.20 del pareggio e il 4.20 della Ternana, pronostico appoggiato dai precedenti (2 vittorie bresciane e 1 pari) che però sono lontani nel tempo (ultimo incontro tra le due squadre il pareggio per 0-0 nel 2005) ma non dalla classifica dove la Ternana con 16 punti è in vantaggio di 1 punto rispetto al Brescia.
Per entrambe equilibrio tra attacco e difesa, con differenza reti 0 (15 reti segnate e 15 subite il Brescia, 11 segnate e 11 subite la Ternana), numeri che rendono probabile un match non particolarmente ricco di reti, infatti l’Under 2.5 (veritifcatosi fin qui in stagione 8 volte su 12 per il Brescia e 9 su 12 per la Ternana) è favorito rispetto all’Over 2.5 (1.70 contro 2.05). Il Brescia in casa ha offerto finora un rendimento molto buono con 3 vittorie e 2 pareggi, la Ternana in trasferta vanta invece 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Si preannuncia un match  equilibrato che potrebbe terminare in pareggio.

Vicenza – Lanciano
Incontro che vede di fronte 2 squadre con grosse difficoltà a vincere: il Vicenza ha ottenuto infatti solo 2 vittorie e 6 pareggi, il Lanciano 1 vittoria e altrettanti pareggi e questo porta la differenza di classifica di 3 punti in favore dei biancorossi (12 il Verona, 9 il Lanciano) e anche il conseguente vantaggio nei pronostici: 1.85 la quota per il Vicenza, 3.20 il pareggio e 4.20 il Lanciano, che paga principalmente una scarsa vena realizzativa (solo 8 goal segnati, peggior attacco della Serie B, contro i 12 segnati dal Vicenza), più equilibrio tra le due retrovie con 16 goal subiti dal Lanciano e 14 dal Vicenza, per entrambe numeri abbastanza in linea con la media del campionato.
Le 2 vittorie del Vicenza sono arrivate proprio in casa (con Cesena e Grosseto), così come l’unica vittoria del Lanciano (contro la Reggina) che però in trasferta ha perso già 3 volte e ottenuto 1 pareggio, mentre il Vicenza in casa oltre alle già citate vittorie ha raccolto 2 pareggi e 2 sconfitte.
Il Vicenza nelle ultime partite ha un andamento migliore rispetto ai rivali, con 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte negli ultimi 6 match mentre il Lanciano ha raccolto 3 pareggi e 3 sconfitte, per questo ci sentiamo di appoggiare leggermente il pronostico pro-Vicenza per quanto riguarda l’esito finale.
Per quanto riguarda invece le reti, dati i due attacchi è molto probabile un Under 2.5 (verificatosi 7 volte su 12 per il Vicenza e ben 10 su 12 per il Lanciano), quotato infatti “solo” 1.60 contro il 2.25 dell’Over 2.5.

Novara – Cittadella
Anche in questo caso le quote vanno “contro” la classifica. Il Novara è infatti favorito a 2.15 contro il 3.20 assegnato sia all’X che al 2, ma in classifica il Cittadella vanta ben 7 punti in più dei rivali (17 punti contro 10), tuttavia il Novara partiva da -4 e senza penalità sarebbe quindi decisamente più in alto rispetto all’attuale 19esima posizione.
Molto equilibrio nei numeri tra le due, entrambe hanno subito 16 reti mentre il Novara ha segnato un goal in più del Cittadella (17 contro 16), dato l’equilibrio tra i due attacchi e le due difese è equilibrata anche la quota del Goal/No Goal, entrambe le possibilità sono infatti a 1.90.
I precedenti consiglierebbero una puntata sull’X, risultato che si è verificato 3 volte su 5 (tra cui nell’ultimo incontro disputato, unico precedente in Serie B, finì 2-2), una vittoria per parte invece quando le due squadre erano in Lega Pro.

Padova – Cesena

Come già anticipato, il Padova è la squadra con la minor quota della Serie B (1.70, contro il 3.40 del pari e il 4.80 del Cesena), quote che a differenza del match precedente “seguono” la classifica dove il Padova con 18 punti (e partiva da -2) occupa la quarta posizione a pari merito con la Juve Stabia, mentre il Cesena con 12 punti veleggia in 16esima posizione. Il Cesena ha numeri decisamente scarsi sia in attacco (9 goal segnati, secondo peggior attacco del campionato) che in difesa (19 reti subite, seconda peggior difesa del campionato) per una differenza reti di -10 che è la peggiore di tutta la B, mentre il Padova vanta un ben più convincente +5 (16 goal segnati e 11 subiti): la buona difesa del Padova unita al pessimo attacco del Cesena fa sì che il No Goal (1.70) sia favorito sul Goal (2.05) così come l’Under 2.5 (1.65) sull’Over 2.5 (2.15).
Dati i precedenti (3 vittorie su 3 incontri disputati per il Padova) e il pessimo rendimento in trasferta del Cesena (1 pareggio e 4 sconfitte) appoggiamo caldamente la vittoria del Padova come esito finale.

Empoli – Pro Vercelli

L’Empoli offre la seconda quota più bassa della B con il suo 1.83 contro il 3.40 del pari e il 4.00 della Pro Vercelli, numeri in realtà più equilibrati per quanto riguarda la classifica (l’Empoli ha 12 punti, ma partiva da -1, la Pro Vercelli è invece a 11 punti), inoltre il rendimento casa/trasferta non è ottimale per nessuna delle due (per l’Empoli in casa 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte, per la Pro Vercelli in trasferta 2 pareggi e 4 sconfitte). Questi numeri non propriamente positivi per entrambe fanno proprendere per un pareggio,  magari con Goal dato che l’Empoli con 24 reti subite ha la peggior difesa del campionato, e la Pro Vercelli con 19 è tra le seconde peggiori difese. Meglio invece l’Empoli in attacco, con 18 goal segnati contro 12. L’attacco non proprio prolifico della Pro Vercelli per William Hill avvantaggia leggermente il No Goal (1.80 contro l’1.95 del Goal), ma a nostro avviso la difesa  dell’Empoli concederà qualcosa, anche l’Under 2.5 (quotato 1.66 contro il 2.10 dell’Over 2.5) ci sembra un po’ ottimistico visto che si affrontano due difese decisamente molto perforabili.

Reggina – Varese

Sulla carta questo è il match più equilibrato del sabato, con la Reggina favorita a 2.37 seguita dal 2.87 del Varese e dal 3.10 del pareggio. I precedenti a Reggio sono leggermente a favore dei padroni di casa (1 vittoria e 1 pareggio), la classifica invece vede il Varese messo meglio (16 punti, e partiva da -1, contro i 9 della Reggina che partiva da -3), ma il fattore campo influenza le quote. La Reggina ha una difesa leggermente migliore (15 reti subite contro le 18 del Varese) ma la differenza si equlibra poi tra i due attacchi (11 reti per la Reggina e 14 per il Varese).
Mentre il Varese è in una situazione di classifica piuttosto tranquilla, per la Reggina sono importantissimi i 3 punti per uscire dalla zona retrocessione dove si trova attualmente invischiata, penultima a pari merito con il Lanciano. Questo potrebbe dare una spinta in più ai padroni di casa, che potrebbero avere più motivazioni rispetto agli ospiti.
Un pareggio non serve a nessuna delle due, ma dato che la partita è molto incerta – come confermato anche dalle quote – viste le numerose alternative offerte dalla giornata, anche per quanto riguarda le quote sopra il 2.00, si potrebbe optare per escludere questo match dalle proprie giocate. Il clima di “incertezza” su questo match è confermato dall’equilibrio tra Goal e No Goal (entrambe a 1.90).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *